Le vetture che hanno conquistato l’Italia a gennaio 2024

Le vetture che hanno conquistato l’Italia a gennaio 2024
Auto più vendute Italia Gennaio 2024

Il mercato automobilistico in Italia ha mostrato segnali di notevole crescita all’inizio del 2024. Le immatricolazioni di nuove autovetture hanno raggiunto il numero di 141.946 unità, con un apprezzabile aumento del 10,6% in confronto al medesimo periodo dell’anno precedente. Questo incremento è indice di una vigorosa ripresa del settore automobilistico, il quale si sta rimettendo dalle avversità generate dalla crisi pandemica globale, testimoniando così un rinnovato interesse per la mobilità individuale. Secondo gli analisti dell’Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri (Unrae), il mercato è destinato a mantenere questa tendenza positiva, con previsioni di crescita che indicano un potenziale raggiungimento di 1.600.000 immatricolazioni totali entro la fine dell’anno, con un incremento del 2,1% rispetto al 2023.

La rinascita della benzina e il declino del diesel

Il mese di gennaio 2024 ha segnato una marcata preferenza dei consumatori italiani per le vetture a benzina, che hanno registrato un aumento di quasi 4 punti percentuali nella quota di mercato, salendo al 30,3%. Al contrario, il diesel ha subito una battuta d’arresto, perdendo 3,2 punti percentuali e scendendo al 15,8%. Queste variazioni rispecchiano uno spostamento nelle scelte dei consumatori, influenzato probabilmente da una maggiore sensibilità verso le questioni ambientali e dai progressi tecnologici. Il GPL ha visto un lieve incremento, arrivando al 10,8% del mercato, mentre le vetture a metano rimangono in una fascia marginale, indicando una ricezione eterogenea delle soluzioni sostenibili da parte degli automobilisti.

Verso una mobilità più verde: ibride ed elettriche

Nel panorama attuale, il segmento delle auto elettriche e di quelle plug-in ha incontrato alcuni ostacoli, con una penetrazione di mercato ferma al 2,1% per le prime e una flessione di quasi due punti percentuali per le seconde. Tuttavia, le autovetture ibride hanno mantenuto un ruolo preponderante nel contesto della mobilità sostenibile, assicurandosi una quota di mercato del 38%, divisa tra ibride complete (full hybrid) e parziali (mild hybrid). Questo fenomeno riflette una preferenza consolidata per le soluzioni ibride da parte degli automobilisti italiani, che ritrovano in queste tecnologie un compromesso ideale tra efficienza energetica, impatto ambientale e funzionalità.

Preferenze italiane: i modelli più venduti

La lista dei modelli più richiesti a gennaio 2024 è guidata dalla Fiat Panda, che con 11.149 unità vendute si posiziona al vertice della classifica. Seguono poi modelli come la Dacia Sandero e la Citroen C3. Questa tendenza conferma il favore del pubblico verso le vetture compatte, particolarmente adatte al contesto urbano, che uniscono economicità e praticità. Anche nel settore delle auto ibride, la Panda mantiene una posizione di rilievo, dimostrando l’attitudine di Fiat a soddisfare con efficacia le richieste del mercato nazionale.

Prospettive future

L’inizio del 2024 segna un periodo di ottimismo per l’industria automobilistica italiana. Mentre le auto a benzina e le ibride vivono una fase di forte espansione, si evidenziano alcune difficoltà per le vetture elettriche e plug-in, suggerendo la necessità di politiche incentivanti più incisive e di un’infrastruttura di ricarica più estesa. Nonostante ciò, l’interesse verso opzioni di mobilità sostenibile resta evidente, con un’apertura progressiva verso innovazioni tecnologiche che, nel tempo, potrebbero riformulare lo scenario automobilistico del paese.