Chiara Ferragni: il ritorno sui social tra critiche e nuovi problemi

Chiara Ferragni: il ritorno sui social tra critiche e nuovi problemi
Chiara Ferragni

L’influencer italiana Chiara Ferragni, recentemente coinvolta nel controverso “pandoro-gate”, è tornata sui social a Capodanno attraverso il profilo del marito, il rapper Fedez. In un video festoso, la coppia mostrava i festeggiamenti in compagnia dei loro figli, Leone e Vittoria, e alcuni parenti. Tuttavia, la felicità apparente è stata accolta da una marea di commenti, oscillando tra rabbia e ironia.

Chiara Ferragni spunta di nuovo sui social: la reazione dei follower

Il video, pubblicato alle 21:07 del 31 dicembre, ha suscitato una serie di commenti sarcastici e accusatori. Gli utenti hanno ironizzato sul “finto Capodanno” e non hanno risparmiato critiche riguardo al recente scandalo legato ai pandori Balocco. Alcuni seguaci hanno commentato con frasi come: “A che ora aprite il pandoro?”, “Mentire ai bambini oramai è un marchio di fabbrica a quanto vedo”, e “D’altronde siete abituati a prendervi gioco delle persone”. La reazione è stata polarizzata tra chi ha inviato auguri e chi ha espresso disappunto, creando un dibattito acceso.

La multa da un milione di Euro e le indagini in corso

Il cosiddetto “pandoro-gate” ha comportato una multa di un milione di euro per Chiara Ferragni, accusata di pratica commerciale scorretta dall’Antitrust. L’accusa riguarda la pubblicità del “Pandoro Pink Christmas”, suggerendo una donazione all’Ospedale Regina Margherita di Torino, già effettuata dalla Balocco mesi prima. Attualmente, le Procure di Milano, Trento, Cuneo e Prato stanno indagando sul caso, mentre le uova di Pasqua benefiche della Ferragni sono sotto la lente di ingrandimento.

Nuovi problemi per Chiara Ferragni: ordini natalizi mai consegnati

La storia di Chiara Ferragni non si placa nemmeno durante le festività natalizie. Dopo il 25 dicembre, la società dell’influencer ha dovuto affrontare nuovi problemi legati alla mancata consegna di numerosi prodotti destinati ai clienti. Una nota di scuse è stata pubblicata, rispondendo indirettamente alle critiche attraverso la Fenice Srl, società licenziante dei marchi Chiara Ferragni.

Chiara Ferragni
Chiara Ferragni

La risposta della Fenice Srl e le scuse indirette

La società attribuisce il ritardo delle consegne a un picco di vendite durante il Black Friday e rinnova le scuse ai clienti interessati. I clienti che non hanno ancora ricevuto gli ordini sono invitati a contattare l’indirizzo email del servizio clienti per ulteriori verifiche. La nota sottolinea che, nonostante l’inconveniente, la società ha lavorato per risolvere il problema e garantire la consegna degli ordini.

Scritte offensive a Roma e la resilienza di Chiara Ferragni

Il 1° gennaio, su alcuni negozi romani Ferragni sono apparse scritte offensive come “Truffatrice” e “Bandita”. Questo evento potrebbe essere collegato al caso dei pandori di beneficenza che ha coinvolto l’influencer. Nonostante ciò, Chiara Ferragni sembra affrontare la situazione con resilienza, mantenendo un silenzio sociale prolungato dopo il video di scuse del 18 dicembre.

Una situazione delicata per Chiara Ferragni

In conclusione, il ritorno di Chiara sui social è accompagnato da una serie di critiche e nuovi problemi commerciali, creando una situazione delicata per l’influencer italiana. La sua collaborazione con le autorità per le indagini in corso sembra essere un tentativo di arginare la crescente ondata di negatività sui social. La storia si evolve, e l’attenzione continua a concentrarsi sulla Ferragni, che affronta una fase difficile della sua carriera pubblica.