Caratteristiche tecniche della piattaforma STLA Large: prestazioni e versatilità

Caratteristiche tecniche della piattaforma STLA Large: prestazioni e versatilità
STLA Large

Nel panorama automobilistico, l’arrivo della piattaforma STLA Large da parte di Stellantis rappresenta una promessa di rivoluzione, un traguardo che avvicina l’industria alla frontiera dell’eccellenza elettrica. Con autonomie che lambiscono l’incredibile soglia degli 800 chilometri e un’accelerazione che sfida la forza di gravità, completando lo scatto da 0 a 100 km/h in soli 2 secondi, la tecnologia di questa piattaforma si pone al vertice dell’innovazione. Le batterie, disponibili in configurazioni da 400 o 800 volt, incarnano la versatilità e la potenza richieste per soddisfare anche i guidatori più esigenti.

Avanguardia e prestigio: veicoli d’élite in arrivo

Sotto la bandiera di Stellantis, otto veicoli di fascia alta nasceranno dalla matrice tecnologica della STLA Large. Il debutto è atteso per il 2024 negli Stati Uniti, con la presentazione di modelli elettrici entro il marchio Dodge e Jeep. La Dodge Stealth, un SUV di stazza imponente, si presenterà come un gioiello riservato al mercato nordamericano. Parimenti, la Jeep Wagoneer S promette di attraversare l’Atlantico, offrendo agli europei un’esperienza di guida elettrica che fonde l’emozione del movimento silenzioso con la potenza di 600 CV e le prestazioni senza compromessi su strada e in off-road.

Passione italiana elettrizzata: Alfa Romeo e Maserati

Il cuore pulsante dell’Italia automobilistica, rappresentato da Alfa Romeo e Maserati, palpiterà attraverso la tecnologia della STLA Large. Le nuove generazioni di Alfa Romeo Stelvio e Giulia, previste per il 2025 e il 2026, non solo rinnoveranno i canoni estetici, ma promettono di conservare l’anima sportiva del brand con una potenza che potrebbe raggiungere il picco di 1.000 CV nelle varianti Quadrifoglio. Per quanto riguarda Maserati, la Quattroporte vedrà il suo lancio posposto, lasciando spazio al nuovo Levante, un SUV elettrico in arrivo nel 2025 con almeno 750 CV sotto il cofano.

Il futuro incognito: Chrysler e misteriosi debuttanti

C’è grande attesa per i tre modelli ancora avvolti dal velo del mistero, che sfrutteranno la piattaforma STLA Large. Tra le ipotesi più accreditate, il marchio Chrysler potrebbe reiventare il suo monovolume Pacifica o forse svelare un inedito SUV. Altri marchi del Gruppo Stellantis sono pronti a scendere nell’arena con proposte che si annunciano entusiasmanti.

L’ossatura tecnologica: cuore della piattaforma STLA Large

Questa innovativa piattaforma si distingue per l’eccezionalità delle sue specifiche tecniche. Con batterie che variano da 85 a 118 kWh e sistemi a 400 o 800 volt, offre una ricarica rapida capace di raggiungere i 4,5 kWh al minuto. La versatilità è il suo leitmotiv: propulsori ibridi, motori a combustione interna e configurazioni che spaziano dalla trazione integrale a quella posteriore o anteriore, a seconda dell’orientamento del motore.

Progettazione flessibile per incontrare ogni desiderio

Le dimensioni della piattaforma STLA Large sono un campionario di flessibilità: lunghezza, larghezza, passo e altezza da terra si modulano per adattarsi a una varietà di modelli unica. Questa architettura consente di realizzare veicoli che rispondono puntualmente alle richieste del mercato, offrendo a ogni consumatore il lusso di trovare il veicolo perfetto per le proprie esigenze.

La STLA Large è più di una piattaforma: è l’orizzonte verso il quale converge il futuro dell’automobilismo, un viaggio elettrico di prestazioni, lusso e passione che Stellantis ha inteso condividere con il mondo.