La fine di un’era: Ciro Immobile e l’ipotesi di un trasferimento dopo otto stagioni di gol

La fine di un’era: Ciro Immobile e l’ipotesi di un trasferimento dopo otto stagioni di gol
Immobile (Instagram)

La prospettiva di vedere Ciro Immobile lasciare la Lazio al termine di questa stagione è ormai un’ipotesi concreta che fa discutere gli appassionati di calcio. L’attaccante, che ha legato il proprio nome alla squadra capitolina segnando ben 206 reti in 8 anni, potrebbe salutare i tifosi biancocelesti dopo un ciclo glorioso e ricco di emozioni. La notizia di un incontro a Madrid, avvenuto la scorsa settimana tra l’entourage del giocatore e l’Inter, ha colpito come un fulmine a ciel sereno l’ambiente della Lazio, nonostante negli ultimi mesi la dirigenza stesse già preparandosi all’idea di un futuro senza il proprio capitano recordman.

Il rendimento dell’attaccante in questa stagione è stato oggetto di numerose critiche, non all’altezza delle aspettative, e le recenti voci riguardanti presunti screzi con l’allenatore Maurizio Sarri hanno ulteriormente acuito le tensioni, culminate in un spiacevole episodio di aggressione verbale per strada. Questi eventi non fanno che incentivare Immobile a considerare l’idea di una nuova sfida lontano dalla Capitale, nonostante il legame affettivo con la maglia biancoceleste.

Immobile è sotto contratto con la Lazio fino al 2026, con un ingaggio di 4,5 milioni di euro netti a stagione, a cui si sommano ulteriori bonus. Questo pacchetto retributivo porta il suo salario annuo a superare i 5 milioni di euro.

Per Immobile l’avventura alla Lazio è al capolinea?

Qualora il bomber decidesse di cambiare aria a fine stagione, il presidente della Lazio, Claudio Lotito, non è intenzionato a lasciarlo partire a parametro zero. Secondo quanto riferisce il Corriere dello Sport, Lotito valuta il cartellino dell’attaccante 30 milioni di euro, una cifra che l’Inter, al momento, considera eccessiva. I nerazzurri, infatti, pur avendo in panchina un Simone Inzaghi che riabbraccerebbe con piacere il suo ex pupillo, non sembrano disposti a investire una somma così importante per un calciatore che a giugno compirà 34 anni.

Il calcio di oggi è un affare che va oltre i sentimenti e i record personali, e Immobile, con la sua esperienza e il suo fiuto del gol, rimane un giocatore appetibile per molti club. La strada che lo separa da un addio alla Lazio è ancora lunga e costellata di incognite, ma l’aria che si respira intorno al suo futuro è indubbiamente carica di aspettative e di possibili scenari che potrebbero scuotere il prossimo mercato estivo. Gli occhi dei tifosi sono puntati su di lui, in attesa di capire quale maglia vestirà la prossima stagione e se il suo addio sarà realmente la fine di un’era per la Lazio.