Il ritorno della leggenda: esploriamo la nuova Lancia Ypsilon

Il ritorno della leggenda: esploriamo la nuova Lancia Ypsilon
Lancia Ypsilon 

Il segmento delle utilitarie è sul punto di essere rinnovato dalla Lancia con l’introduzione della nuova Ypsilon 2024. La casa torinese, con un passato glorioso spesso oscurato nel panorama automobilistico contemporaneo, si appresta a fare il suo ritorno con una vettura che promette di elevare il brand a standard inediti. Questo nuovo capitolo nella storia di Lancia è stato abbozzato attraverso immagini spia che illustrano un veicolo dal design raffinato e dimensioni generose, perfetto per rispondere alle esigenze di un pubblico che predilige spazio e stile.

Design evolutivo e omaggio alle icone

La nuova Ypsilon è un chiaro distacco dalla sua antenata, con una lunghezza che supera i 4 metri, cresciuta di circa 20 cm rispetto al modello precedente. Il design è frutto di un’evoluzione stilistica che attinge dalla concept Pu+ra HPE, con particolare attenzione alla mascherina anteriore luminosa e ai fanali posteriori rotondi che omaggiano i successi rallyistici della marca, come le leggendarie Stratos e 037. Queste scelte estetiche sono un ponte tra il ricco patrimonio storico di Lancia e la sua visione avveniristica.

Interni all’insegna dell’innovazione e del lusso

Internamente, la Ypsilon 2024 si preannuncia come un’autentica oasi di modernità e raffinatezza, nonostante le anticipazioni non abbiano ancora svelato completamente l’aspetto dell’abitacolo. La collaborazione con Cassina, maison d’arredamento di prestigio, si riflette in un sistema multimediale di ultima generazione denominato S.A.L.A., integrato in un’ampia console centrale per una gestione intuitiva delle funzionalità di bordo. L’attenzione per il dettaglio si evince da finiture come le luci d’ambiente e la plancia per la ricarica wireless degli smartphone.

Piattaforma condivisa e prestazioni ottimizzate

Da un punto di vista meccanico, la Ypsilon si avvale della stessa piattaforma delle cugine europee Peugeot 208 e Opel Corsa, assicurando agilità e comfort di marcia. Assemblata in Spagna, questa vettura arriverà sul mercato con un prezzo base di 24.000 euro circa, giustificato da un evidente salto qualitativo. Il lancio avverrà con una motorizzazione elettrica capace di 156 CV e un’autonomia di 400 km. Un powertrain a 3 cilindri da 1.2 litri, sia nella versione benzina che ibrida leggera, arricchirà la gamma successivamente, offrendo una scelta di potenze e un cambio a doppia frizione.

Dinamismo e sostenibilità: la nuova HF elettrica

La tradizione sportiva di Lancia troverà nuova espressione in una variante HF elettrica, prevista sul mercato entro l’anno successivo al lancio. Quest’edizione sportiva sarà equipaggiata con un motore elettrico da 240 CV, un differenziale autobloccante e una carrozzeria leggermente più larga, progettati per un’accelerazione impressionante, sotto i sei secondi da 0 a 100 km/h. Lancia, con questa mossa, intende sottolineare il proprio impegno verso una mobilità ad alte prestazioni ma sostenibile.