SONO VIVI! Lupo e Nuvola, i due cani simbolo dell’Hotel Rigopiano sono riusciti a sopravvivere alla slavina

A poco più di 24 ore di distanza dall’immane tragedia che ha colpito gli abitanti di Farindola (PESCARA) e mentre sono ancora in corso le operazioni di salvataggio in una corsa contro il tempo, per cercare di estrarre vivi gli avventori e i dipendenti dell’Hotel Rigopiano che si trovavano all’interno della struttura ricettiva ai piedi del Gran Sasso nel mentre veniva investita in pieno dall’enorme massa di ghiaccio e neve, arriva una buona notizia che ha sicuramente risollevato un po’ il morale di quanti sono in apprensione per le sorti delle persone a loro care.

Nella notte tra giovedì e venerdì sono stati ritrovati vivi i cani che vivevano nel resort e del quale ne erano il simbolo. Lupo e Nuvola, i pastori abruzzesi cresciuti all’Hotel Rigopiano sono ricomparsi a ben 11 chilometri di distanza dal disastro, a Villa Cupoli, una frazione di Farindola.

 

I due cagnoni, docili ed affettuosi, erano sempre pronti ad accogliere i clienti al loro arrivo ma anche a presidiare e fare la guardia alla struttura durante la notte.

 

Molto probabilmente, guidati dall’istinto, Lupo e Nuvola sono riusciti ad allontanarsi prima dell’arrivo della slavina e hanno percorso tutti quei chilometri in mezzo alla neve prima di trovare un luogo amico dove essere accolti e rifocillati.

A dare la notizia sui social è stata Martina Rossi, che proprio da qualche mese lavorava nel resort Rigopiano.

Da poco mamma Nuvola e papà Lupo avevano avuto dei cuccioli… 7 batuffoli che avevano stregato tutti… e che, purtroppo, adesso condividono lo stesso destino dei loro amici umani.

Al momento le ricerche continuano con la speranza di riuscire a salvare quante più persone possibile.

+++ Leggi anche: Gli esperti confermano: Cani e gatti avvertono in anticipo il terremoto. ecco il motivo +++

*****AVVISO AI LETTORI******  

Le news del mondo animale di Post Virale le trovate su Facebook (clicca qui) e su Instagram (clicca qui)