Violentata da 40 uomini su un’isola con appena 100 abitanti

È accaduto in Thailandia: la vittima è una ragazzina di 15 anni.

Una ragazza di 15 anni, la cui identità non è stata naturalmente resa nota, ha raccontato di essere stata sistematicamente violentata da decine di uomini in un piccolo villaggio su un’isola della Thailandia.

A riportare la notizia è il Daily Mail, secondo cui la giovane sarebbe stata stuprata da ben 40 uomini durante la sua permanenza, durata otto mesi, sull’isola: gli aguzzini approfittavano del lavoro notturno dei genitori per sequestrare per ore la 15enne e violentarla.

A rendere ancor più grave la vicenda è il fatto che gli abusi si sarebbero consumati nel villaggio di Ban Koh Raed, nella baia di Phang Nga, Tailandia sud-occidentale, un luogo con una popolazione di poco più di 100 persone dove, quindi, quasi la metà si sarebbe macchiata delle orribili violenze.

Violentata da 40 uomini su un’isola con appena 100 abitanti

La ragazza ha spiegato sempre al Dauly Mail che gli abusi sarebbero iniziati a maggio del 2016 per concludersi a dicembre.

Fino a 40 uomini sarebbero stati coinvolti, undici dei quali sarebbero stati identificati dalla polizia e accusati anche di aver somministrato alla giovane droghe per indurla a seguirli: “I residenti dell’isola sono pronti a collaborare con la polizia”, hanno detto i genitori della vittima, ammettendo di essere comunque molto preoccupati per l’esito delle indagini.

Dal canto loro gli autoctoni hanno spiegato che la gran parte degli stupratori sarebbero arrivati da un’isola vicina molto più grande e popolosa, e che è lì che andrebbero ricercati i responsabili.

Fonte