Venezia, ecco Lapo il cane antidroga. E sul web diventa «Lapo El Can»

VENEZIA Non mancano commenti in stile «ma che bel cucciolotto» o «bellissimo e bravissimo», tipici di quanto sui social compare la foto di un cane o di qualsiasi animale domestico, in questo caso però sono una minoranza. Alla vista dell’immagine del nuovo cane anti-droga di Venezia, postata su Facebook, Twitter e persino Instagram dal sindaco Luigi Brugnaro, i veneziani prima sono scoppiati a ridere, poi hanno fatto scattare le battute, ironiche e divertite. Il pastore tedesco, che in questo momento è in fase di addestramento a Milano, si chiama Lapo e, a breve raggiungerà Kuma che è già in servizio presso la polizia municipale lagunare da un paio d’anni. Nomen omen, direbbe qualcuno usando un linguaggio ricercato, ed è quello che dev’essere passato in mente ai tanti – tantissimi – che in calce alla fotografia inizialmente hanno scritto: «Lapo, dal nome mi sa che ha buon naso», il primo post tra il serio e il faceto.

lapo elcan

L’accostamento

Già, perché Lapo ha fatto subito pensare a Lapo Elkan, l’erede della dinastia Agnelli, finito nell’occhio del ciclone dei rotocalchi internazionali per alcuni divertissement un po’ sopra le righe, come appunto una certa passione per la cocaina. «Pensa cosa che el tira (pensa cosa tira)», ha scritto un altro veneziano. Ma il culmine dell’ironia è stata raggiunta dopo un paio di commenti scherzosi, un residente ha infatti digitato online: «El xe Lapo El Can (È Lapo El Can, ndr)» e subito tutti hanno ribattezzato il pastore tedesco con questa sorta di soprannome che fa leva sul dialetto e il cui risultato fonetico è proprio lo stesso di Elkan. «Si chiama Lapo perché è El Can?», ha ironizzato qualcun altro. Ciliegina sulla torta, dopo una lungo elenco di battute alla volta di «Lapo El Can», una persona ha suggerito al sindaco, per il prossimo cane, «Lapo non fa una piega, il prossimo chiamalo “Pablo” (Escobar, ndr)». A distanza, la polizia municipale spiega: «Si tratta di cani d’allevamento, con tanto di pedigree, questo è il nome che gli è stato dato alla nascita, non si può cambiare perché fa sorridere tutti».

Fonte

0
0
0
Total
0
Leggi altro:
Da anni aveva un punto nero sul labbro, quando il medico inizia a schiacciarlo non crede ai suoi occhi

Chiudi