L’uomo a cui i medici hanno ricostruito il pene: “Ora perderò la verginità, ecco come”

Il 43enne Mohammed Abad non ha il pene da quando aveva sei anni, gli fu amputato a causa di un grave incidente, ma non ha mai perso la speranza, che un giorno, grazie all’evoluzione della chirurgia, avrebbe riavuto la sua virilità.

L’uomo, che vive in Gran Bretagna, grazie proprio alle nuove tecniche chirurgiche, sta per iniziare una nuova vita, si è sottoposto, infatti, ad un controverso intervento di ricostruzione del pene a partire dalla cute del suo scroto, scroto che i medici avevano conservato dopo l’asportazione dello stesso a seguito del gravissimo incidente di cui fu vittima Mohammed da bambino, investito e trascinato da un auto per molti metri.

Mohammed Abad

Le grandi innovazioni in campo medico hanno consentito a Mohammed di coronare il suo sogno. Il pene ricostruito ha una lunghezza di 20 centimetri e funziona grazie ad una pompa, installata all’altezza dello scroto, che gli permette l’erezione. La riabilitazione non è stata affatto semplice, ma ora l’uomo è pronto a perdere la verginità: come riporta Metro.co.uk, infatti, Mohammed si è rivolto ad una famosa escort, Charlotte Rose, che si è offerta di andare a letto con lui gratis.

La donna è famosa in quanto, attraverso il sesso, cerca di dare un aiuto a tutte quelle persone che hanno una disabilità.