Ubriaco ai poliziotti: «Lasciatemi stare, io sono Batman», poi allarga le braccia per volare

ANCONA – «Lasciatemi stare. Io sono Batman». In preda all’alcool, un anconetano di 29 anni è stato fermato questa mattina dalla Polizia in una panchina di piazza Ugo Bassi. Il ragazzo si è presentato ai poliziotti come Batman e ha alzato le braccia al cielo per volare. Multato per ubriachezza molesta, il ragazzo ha firmato la sanzione con il nome del celebre personaggio di film e fumetti.

Il 29enne, vestito di nero e con il cappuccio in testa, è solo una delle persone controllate e fermate dalle Forze di Polizia. Nelle ultime 48 ore la Polizia di Stato ha infatti intensificato i controlli sul territorio attraverso un’azione coordinata voluta dal questore Oreste Capocasa, finalizzata al contrasto di ogni forma di reato, con particolare attenzione alla criminalità diffusa, ai reati predatori, all’immigrazione clandestina, all’accattonaggio e al bivacco. I controlli sono stati effettuati dalle Volanti, dal Reparto Prevenzione Crimine, dalla Squadra Nautica, dalle Unità Cinofile e dall’Unità di Primo Intervento.

Nel corso dell’operazione sono state controllate 257 persone, identificati 189 cittadini extracomunitari, controllati 236 veicoli, effettuati una ventina di posti di controllo e alcune verifiche amministrative a locali pubblici. Numerose anche le sanzioni al Codice della Strada: otto automobilisti sono stati contravvenzionati per mancate coperture assicurative RCA, uso del telefonino durante la guida, alta velocità e cinture di sicurezza.

Intervento delle Forze di Polizia in piazza Ugo Bassi
Controlli antidroga sono stati effettuati nei luoghi più a rischio della città e in alcuni giardini e parchi pubblici: sono state segnalate alla competente autorità amministrativa quattro persone per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale. Erano le 2.45 di questa notte quando, nei pressi della Portella Santa Maria, gli Agenti delle Volanti hanno notato cinque giovani che da via Saffi si dirigevano verso il porto. Alla vista della Polizia, uno dei giovani si è subito disfatto di un involucro contenente circa un grammo di hashish gettandolo a terra. Avendo visto il gesto, i poliziotti hanno perquisito tutti i componenti del gruppo e hanno trovato nelle tasche dei pantaloni di due di loro due dosi di cocaina. I tre giovani anconetani di 28 e 29 anni, sono stati subito accompagnati in Questura per i sequestri amministrativi.

Poco dopo, verso le 4.30, un altro equipaggio delle Volanti ha notato in via Colombo un soggetto che, al passaggio della Polizia, ha cercato di nascondersi dietro ad un furgone. Il giovane, un ucraino di 19 anni, durante il controllo, dicendo di aver fretta e di voler rincasare ha dimostrato una certa insofferenza. Un atteggiamento che ha destato nei poliziotti il sospetto che nascondesse qualcosa e, infatti, in un taschino del giubbotto, gli Agenti hanno scoperto un involucro contenente circa quattro grammi di hashish. Anche per l’ucraino è scattata la stessa procedura usata per i tre giovani fermati precedentemente alla Portella Santa Maria.

Particolare attenzione è stata rivolta anche al controllo del Piano San Lazzaro, dove gli Agenti del Reparto Prevenzione Crimine e della Questura hanno controllato molti tossicodipendenti, clandestini e borderline. Un rumeno di 38 anni è stato beccato questa mattina, nella piazzetta della Coop di via G. Bruno, mentre cercava di sbarcare il lunario avvicinando i passanti ai quali chiedeva insistentemente delle offerte. L’uomo è stato accompagnato in Questura e denunciato in quanto era già gravato da foglio di via obbligatorio da Ancona. Diversi tossicodipendenti sono stati controllati in piazza Ugo Bassi, nella piazzetta antistante le attività commerciali e all’interno dell’area dell’ex Cras di via Colombo.

Fonte

0
0
0
Total
0
Leggi altro:
Si ubriaca, fa sesso con tre ragazzi e rimane incinta: ”Non so chi sia il padre”

Chiudi