La turista si ubriaca e si addormenta fuori dal pub: Al suo risveglio una brutta scoperta

Una giovane turista australiana in vacanza in Canada dopo una notte passata tra alcol e trasgressione al mattino ha avuto l’amara sorpresa. La donna aveva bevuto così tanto che uscendo, a tarda notte e per giunta senza giacca, fuori dal locale per prendere una boccata d’aria è svenuta senza che nessuno se ne accorgesse.

La mattina successiva, finito l’effetto dell’alcol, la ragazza si sveglia in preda ad atroci dolori, era quasi morta congelata (quella notte la temperatura era arrivata a -30 gradi) e qui lo shock: aveva le dita delle mani gonfie e congelate.

Trasportata d’urgenza all’ospedale più vicino i medici le hanno prestato i primi soccorsi e le hanno detto che si sarebbe dovuta preparare anche al peggio e che avrebbe potuto perdere le mani e che nella migliore delle ipotesi i danni sarebbero stati permanenti.

Oggi le sue mani sono più sgonfie e la turista è tornata in Australia ma prima di giugno non si avrà alcun responso. Potrebbero, come riporta il Daily Mail esserci state lesioni tanto gravi da rendere necessaria l’amputazione anche ora che le dita non sono più gonfie.

Leggi quello che è successo a un uomo russo che, talmente era ubriaco, era stato dichiarato morto e trasportato in obitorio. 

La turista si ubriaca e si addormenta fuori dal pub: Al suo risveglio una brutta scoperta

La turista al risveglio

 

loading...