Stuprava le figlie, giudice la chiama ”puttana” e la condanna a 30 anni

In questa veste non ho mai insultato nessuno ma lei è la più vile puttana che io abbia mai incontrato”. Queste sono le sconcertanti parole che ha pronunciato in aula, Howards Simms, un giudice americano chiamato a decidere sulle sorti di una coppia accusata di ripetute violenze sessuali nei confronti delle loro figlie di 6 e 8 anni.

Amanda Arellano, 29 anni, e il compagno Daniel Kelly Copeland di 30, originari di Macon in Georgia, tra il settembre 2011 e il 18 gennaio 2012 obbligano le due bambine a compiere pratiche erotiche sconcertanti e a assistere ai loro atti sessuali. Venivano fotografate mentre la donna le bloccava per permettere al compagno di consumare delle terribili violenze.

Vi mostriamo cosa fanno i grandi” dicevano. L’aula dove si è svolto il processo è rimasta letteralmente tramortita quando le due bambine hanno raccontato i fatti alla giuria. In molti non hanno potuto trattenere le lacrime e sono scoppiati a piangere. Il giudice, durante il processo che si è celebrato nell’aula del Bibb County Superior Court, oltre alle condanna di 30 anni alla signora Arellano per stupro e molestie sui minori e il suo inserimento nel registro dei “sex offender, non ce l’ha fatta e l’ha definita “puttana” come riporta anche il quotidiano DailyMail.

Il tutto era partito da una denuncia del padre della donna al quale il giovane Daniel aveva confidato i suoi segreti.

Arrestati nel 2012, Daniel confessa e viene subito condannato a 25 anni di reclusione.

Stuprava le figlie, giudice la chiama puttana e la condanna a 30 anni

Durante la lettura della sentenza l’imputata si era rivolta al giudice dicendo: “Mi dispiace, punirò me stessa più di quanto lo possa fare lei, signore”. “Per lei c’è sicuramente un posto speciale all’inferno” è stata la replica secca del giudice.

Anche se fossero stati 100 anni, nessuna pena sarà in grado di cancellare tutto l’orrore subito dalla due bambine, che le tormenterà per tutta la loro vita.

Sempre più spesso si legge di giudici che vengono emozionati durante questo genere di processi. Leggi anche questa storia dove il magistrato assolve e paga le spese a una ragazza che uccide il suo violentatore

Stuprava le figlie, giudice la chiama “puttana” e la condanna a 30 anni

 

loading...