Fa stuprare la moglie 22enne da sette uomini: iIl motivo è agghiacciante

I fatti sono avvenuti nel villaggio indiano di Dakha. L’uomo aveva accumulato un debito nei confronti degli energumeni, tutti tossicodipendenti: avrebbe inviato loro delle foto della moglie nuda con l’obiettivo di estinguerlo. Ma era troppo poco per loro…

Vicenda sconvolgente quella che arriva dall’India. Un uomo avrebbe permesso a sette suoi “amici” di violentare la moglie per guadagnare il denaro sufficiente per comprare della droga.

La storia è da Times of India che evidenzia come la polizia del villaggio di Dakha, situato nella suddivisione di Ludhiana, avrebbe già arrestato tutti i protagonisti di questa drammatica storia. La vittima è una donna di 22 anni, sposata nel 2011 con il principale accusato, dal quale ha avuto anche un figlio.

Fa stuprare la moglie 22enne da sette uomini: iIl motivo è agghiacciante

L’incidente ha avuto luogo nel giugno di quest’anno: l’uomo nel tentativo di far fronte ai gravi problemi economici, ma soprattutto con l’intenzione di ottenere il denaro necessario a sostenere la propria dipendenza dalle droghe, non si sarebbe fatto problemi ad ‘offrire’ la moglie ad un gruppo di sette uomini.

La sventura sarebbe così stata stuprata a turno. Uno dei parenti della ragazza ha spiegato alle autorità che tutte le sette persone che sono state accusate di aver violentato la donna sono tossicodipendenti. Sembra che in un’occasione abbiano aiutato suo marito dopo che il fratello aveva subito alcune ferite in un incidente stradale. Solo successivamente l’uomo ha scoperto che quel sostegno non era gratuito.

Da allora sarebbe stato minacciato continuamente dal gruppo, vista la sua impossibilità a saldare il presunto debito. Il marito della donna avrebbe tentato di raggiungere un compromesso inviando loro delle foto della moglie nuda.

Ma l’atteggiamento sempre più intimidatorio del branco, l’avrebbe portato a risanare il debito con la moglie. Ora è accusato di cospirazione criminale.

Fonte: fanpage.it

Leggi altro:
Vite a confronto: il cane amato e quello che vive in catena. Il video vi lascerà senza parole

Chiudi