Chiunque può spiarvi dalla webcam del vostro computer portatile: ecco perchè

Ormai qualsiasi dispositivo tecnologico possiede almeno una fotocamera che può fungere anche da telecamera o da webcam per le trasmissioni live.

Di solito il cellulare, il tablet o il portatile ci avvisano se stiamo attivando la cam perché in genere si accendono dei led o si attivano dei suoni, in modo da evitare che inavvertitamente qualcuno ci possa riprendere o siamo noi stessi a farlo. C’è da dire che se si smanetta un po’ nelle impostazioni si potrebbe disattivare tutto, ma per i computer portatili che possono essere lasciati in qualsiasi luogo della casa di solito non vengono toccate le impostazioni delle case produttrici.  Una spia ci avverte se la fotocamera è in funzione o meno.

Recentemente però, una ragazza americana ha ricevuto una mail da uno sconosciuto con due allegati. Una volta aperti ha potuto appurare che si trattava di due foto scattate a propria insaputa che la ritraevano completamente nuda. Dopo la denuncia sono scattate le indagini per scoprire chi fosse l’autore della mail.

La polizia è riuscita a risalire all’hacker dopo aver analizzato il Macbook della vittima. Si trattava di un suo compagno di classe, un certo  Jared Abrahams, il quale è riuscito furtivamente ad installare un programmino che attiva la webcam senza alcun tipo di avviso. Non solo sul computer dell’ignara ragazza, ma anche sui portatili di molte altre giovani donne ignare che qualcuno le stessero spiando.

webcam 1

Alcuni ricercatori della Johns Hopkins University hanno dimostrato come sia possibile bypassare il controllo di sicurezza e attivare in remoto la registrazione senza alcun avviso.

«Apple ha fatto notevoli sforzi per assicurarsi che il led si accenda quando la telecamera entra in funzione. Un moderno computer portatile è formato da più computer in un unico pacchetto. C’è un chip nella fotocamera, uno nella tastiera, uno nella batteria» assicura Stephen Checkoway, professore di informatica presso la Johns Hopkins University.

Ma nonostante questi accorgimenti, Checkoway  e il suo team sono riusciti a riprogrammarli e a farli funzionare anche quando le luci erano spente.

Dunque, fate molto attenzione e ricordatevi di controllare anche le cam delle TV di nuova generazione. Le immagini hot rubate ad una coppia ignara sono finite addirittura in un portale porno.

 

loading...