“Solo sesso anale prima del matrimonio”. Ma si prende l’epatite C e denuncia il compagno

“Per favore solo sesso anale, non voglio figli. Concederò il mio corpo completamente solo all’uomo che mi sposerà”. Questa fu la premessa che una attrice di teatro americana fece al suo nuovo compagno, un medico romano.

Era il 2006 quando iniziò la relazione tra i due, subito sbocciò l’amore tra il dottor Antonio (nome di fantasia) e la bella attrice Sharon (anche questo è un nome di fantasia), arrivata in Italia per un tirocinio, ma quando arriva il momento di “consumare” la perentoria richiesta della donna che chiede solo rapporti anali per “preservarsi” per il futuro marito.

Ma la bellissima storia si interrompe quasi subito perchè la donna contrae l’epatite C e denuncia il compagno. 

 

A 9 anni di distanza dal loro primo “rapporto”, la Terza Sezione della Corte di Appello, dovrà giudicare se durante l’atto  sessuale, nonostante la richiesta della donna di smettere subito a causa del dolore, il medico trasmise l’epatite C alla sua convivente. La donna non lo denunciò per violenza sessuale, ma per l’infezione contratta durante il sesso anale che le causò un’ulcera anale con una vistosa perdita di sangue. Da qui quindi l’infezione.

Lo strano amore come riporta il quotidiano Libero ha inizio nel 2006. I due si conoscono per puro caso; lei viene ingessata per una frattura al piede e lui è uno dei medici che l’hanno assistita. Nasce una simpatia e dopo le prime frequentazioni i due si fidanzano ed iniziano una convivenza. Il matrimonio è ancora prematuro e lei non vuole concedersi se non dopo sposata e quindi su espressa richiesta della ragazza i loro rapporti sessuali si limitano solo ed esclusivamente a….

Prev1 di 2Next

Leggi altro:
Rifugio in Ohio costruisce salotti per dare conforto ai cani abbandonati perché provino il bello di vivere in casa

Chiudi