L’appello del senzatetto malato: “Curate i miei cani, poi pensate a me”

Quest’uomo, un senzatetto, ha vissuto allo stato brado per ben 16 anni nella foresta del Natchez Trace State Park, 120 chilometri a nord di Memphis, e la sua unica compagnia per tutto questo tempo sono stati i “suoi” 31 cani.

Ma purtroppo per l’uomo, del quale non sono state rese note le generalità, è arrivato il momento di abbandonare la tanto amata foresta, in quanto malato e non più in condizione di poter vivere senza le dovute cure, cure a cui si è rifiutato di sottoporsi se prima non fosse stata trovata una sistemazione per i suoi amici a 4 zampe.

“Lascerò il bosco soltanto quando i miei cani avranno un rifugio” ha dichiarato l’uomo, a chi voleva aiutarlo.

Così sono intervenuti i volontari dell’Animal Rescue Corps che hanno convinto il senzatetto (Guardate cosa ha fatto questa ragazzina di 12 anni per i senzatetto della sua città) a farsi curare assicurandogli una sistemazione per i suoi amati “compagni”.

I cani, molti dei quali in condizioni di salute precaria, grazie ai volontari dell’ARC e della comunità locale,  sono stati curati e accuditi e tratti in una struttura adeguata.

Se siete amanti degli animali  potete lasciare un Mi Piace sulla nostra pagina ufficiale

L’appello del senzatetto malato: “Curate i miei cani, poi pensate a me”

Un’altra storia commovente è quella di una volpe salvata da una morte sicura da un uomo e quando, dopo 7 anni, lo rivede ha una reazione incredibile. Il video qui.

loading...
loading...