Mangiata dalle cimici in vacanza nel resort di lusso: vacanza da incubo

Vacanze da incubo per una mamma del Galles, che ha visto trasformare quello che doveva essere un soggiorno rilassante con le amiche in un inferno. Leesa Dean si è ritrovata il corpo segnato da decine di morsi di cimici dopo aver dormito al parco vacanze di Prestatyn, nel nord del Galles, dopo aver anche pagato una cifra consistente.

pulci

Oltre 1300 euro per un albergo in cui ha trovato anche escrementi di topi muffa sui davanzali delle finestre, piatti sporchi nel lavandino e cibo marcio lasciato in cucina. Decisa a godersi la vacanza, ha pulito lei stessa la sporcizia, prima ancora che il servizio di pulizia potesse intervenire, ma mai avrebbe pensato di poter essere anche morsa dalle cimici. «Era disgustoso. Mi sono lamentata alla reception, ma mi è stato detto che non ci sarebbero stati servizi di pulizia fino al giorno seguente. La nostra unica opzione era quella di andare in un supermercato vicino per comprare i prodotti e pulirci tutto da sole», ha raccontato la donna al Daily Record a cui mostra le ferite sul suo corpo.

Inizialmente ha pensato a una reazione allergica, poi si è resa conto di quello che le era successo realmente: «vevo il corpo in fiamme, mi sono dovuta fermare ogni pochi minuti per mettermi la crema e lenire il dolore. Per fortuna, sono riuscita a farmi vedere subito dal mio medico perché ero in agonia». Le cimici le hanno causato non solo un fastidio e un problema estetico, ma anche un’infezione del sangue. L’albergo ha chiesto scusa alle sue ospiti e ha fatto sapere che avvierà un’indagine interna per capire cosa è successo, ma non ha proceduto nemmeno a un rimborso.

Fonte: Leggo

0
0
0
Total
0
Leggi altro:
Gli studenti delle medie non possono tornare a casa da soli la circolare che divide l'Italia
“Gli studenti delle medie non possono tornare a casa da soli”: la circolare che divide l’Italia

Chiudi