Scout si perdono nei boschi, i loro capi li cercano e fanno la stessa fine

Il Soccorso alpino di Cave del Predil ha eseguito un duplice intervento sopra la valle di Riofreddo. Tutto si è concluso nel migliore dei modi

Doppio intervento del Soccorso alpino della stazione di Cave del Predil la scorsa notte, nei boschi sopra la Valle di Riofreddo per due gruppi di scout.

Il primo segnale

L’allarme è arrivato intorno alle 21 tramite il Nue 112, allertato da quattro ragazze scout che avevano perso l’orientamento. Le ragazze, tutte minorenni della provincia di Gorizia e di età compresa tra i quattordici e i quindici anni, erano partite intorno alle 16 dal campo scout di Valbruna per una missione programmata dai propri capi scout, lungo il sentiero Cai 615.

Scout si perdono nei boschi, i loro capi li cercano e fanno la stessa fine

L’obiettivo era raggiungere il Bivacco Carnizza di Riofreddo per passarvi la notte e ridiscendere al campo per lo stesso itinerario. L’orario di partenza è stato tardivo e infatti le ragazze sono state colte dal buio e hanno perso l’orientamento in mezzo al bosco, fortunatamente non lontano dalla strada forestale della Valle di Riofreddo.

I tecnici di Cave del Predil hanno percorso la forestale con i mezzi fuoristrada ed hanno avvistato le torce elettriche delle disperse in prossimità del bivio tra la strada e il sentiero Cai 618, le hanno raggiunte e caricate sul mezzo per riconsegnarle ai loro capi scout.

Il secondo gruppo

Nel frattempo dal campo erano partiti altri due capi scout per cercare a loro volta le ragazze seguendo lo stesso itinerario ed esponendosi al rischio di perdersi, non essendo conoscitori del territorio.

I soccorritori ne hanno individuato la posizione tramite il sistema di georeferenziazione sms locator e sono andati a recuperare anche loro.

Fonte