Salva 97 cani randagi dalla furia dell’Uragano Dorian

L’uragano Dorian si è abbattuto sulle Bahamas con tutta la sua forza devastante, provocando danni incalcolabili a cose e persone.

Ovviamente, ognuno ha pensato di mettere in salvo se stesso, i propri cari e le cose a cui tenevano di più, senza tralasciare il proprio animale domestico, ma nessuno ha pensato di mettere in salvo le creature più sfortunate o meglio, solo Chella Phillips lo ha fatto.

La donna, assieme ad altri volontari, si occupa di un rifugio per randagi non attrezzato per resistere ad eventi catastrofici del genere, prima che la furia devastante dell’uragano si abbattesse sulle Bahamas ha dovuto prendere una decisione importante: lasciare le povere creature nel rifugio e sperare che non accadesse loro nulla di male o portarli a casa sua?

Ovviamente la donna ha optato per la seconda ipotesi e così ha accolto in casa sua ben 97 cani, pubblicando poi su Facebook le foto della, forzata, convivenza con i quattro zampe durante la tempesta.

“Ho dovuto pulire escrementi a non finire – racconta – ma non mi importa: ciò che è importante è che siano tutti al sicuro e nessuno sia all’esterno”.

Dei 97 cani accolti in casa, 79 sono stati sistemati nella mia camera da letto principale, ma sono stati tutti bravi e nessuno di loro ha osato tentare di salire sul letto”.

Salva-97-cani-randagi-dalla-furia-dellUragano-Dorian-14

Seppur tutti i “suoi” randagi siano stati messi al sicuro, il pensiero di Chella va a tutti gli altri animali dell’arcipelago:

“Ogni isola abbonda di cani randagi, e il mio cuore è oppresso per quelli che non hanno un posto nel quale ripararsi da un mostro di categoria 5”.

Chella ringrazia tutti coloro che hanno donato cibo e medicinali per i suoi cani, e fa un ultimo appello:

“Pregate per le Bahamas. E se volete contribuire, il nostro PayPal è pawtcake.refuge.inc@gmail.com”.

Leggi altro:
13 uomini che farebbero meglio ad accettare il fatto di essere calvi

Chiudi