Rochi, il cagnolino sceso dal treno ha ritrovato il padrone

GROSSETO – È solo grazie al grande cuore dei volontari che Rochi ha potuto riabbracciare il proprio padrone. Quando ha sentito l’uomo che lo chiamava ha iniziato ad ululare e gli è corso incontro.

«Siamo tutti commossi – racconta Sofia che da giorni, assieme agli altri volontari cerca il cagnolino – questa notte ho dormito tre ore. Luana lo aveva visto alle 3 di notte e lo aveva seguito. Ha raggiunto il luogo dove lo aveva avvistato con il padrone».

Rochi, il cagnolino sceso dal treno ha ritrovato il padrone

Il cagnolino era in un campo, il padrone è sceso dall’auto e ha iniziato a chiamarlo, Rochi rispondeva ululando. Un linguaggio segreto, tra cane e padrone, tra due amici, un linguaggio tutto loro. Poi il piccolo Rochi è corso incontro al suo padrone e gli è saltato in braccio.
Per giorni i volontari lo cercavano, lo avevano anche avvistato senza mai riuscire a prenderlo. Il grande cuore di Grosseto è riuscito però in quella che sembrava una missione impossibile anche grazie ad un benefattore che ha pagato il viaggio dell’anziano proprietario del piccolo Rochi. «È stato un lavoro di squadra – sottolinea Sofia – non ci siamo mai arresi e siamo riusciti a riportarlo a casa».

Fonte

Rochi, il cagnolino sceso dal treno ha ritrovato il padrone