Quest’uomo ha invitato i suoi ospiti a stuprare la fidanzata. Quello che è successo dopo è terribile.

Carleigh Hager è una 25enne di Indianapolis (Stati Uniti). La notte del 22 Ottobre 2016 era rientrata a casa insieme al fidanzato Ryan e altri tre amici, dopo una festa di matrimonio.

Quella che era iniziata come una piacevole serata, si è trasformata presto in un vero e proprio incubo.

Quest’uomo ha invitato i suoi ospiti a stuprare la fidanzata. Quello che è successo dopo è terribile.
GoFundMe/Carleigh Hager

Ryan aveva bevuto parecchio quella sera e ha iniziato a comportarsi in maniera aggressiva: ha iniziato a insultare Carleigh davanti agli amici, suggerendo persino di violentarla.

La ragazza era così frastornata che ha deciso di andare a letto, sperando che la sua assenza calmasse gli animi. Ma Ryan l’ha raggiunta in camera a un certo punto e l’ha picchiata brutalmente.

Youtube/WTHR

Gli amici hanno provato a intervenire, ma l’uomo è riuscito a mandarli fuori di casa, chiudendosi la porta alle spalle. Per fortuna, i ragazzi hanno deciso di chiamare immediatamente la polizia.

Prima dell’arrivo delle forze dell’ordine, la violenza di Ryan è però ancora peggiorata: ha preso la ragazza e l’ha sbattuta contro il pavimento, iniziando a morderla su tutto il corpo.

Carleigh ha continuato a lottare con tutte le sue forze, ma Ryan è riuscito comunque a infliggerle più di 20 morsi, riuscendo quasi a strapparle la lingua.

GoFundMe/Carleigh Hager

L’intervento della polizia, ha interrotto la furia dell’uomo, che probabilmente avrebbe ucciso la fidanzata. Carleigh era sotto shock e coperta di sangue, è stata subito portata in ospedale.

I medici le hanno riattaccato la lingua e le ci sono volute circa tre settimane per tornare a mangiare. Ma le ferite psicologiche hanno tempi di guarigione molto più lunghi…

GoFundMe/Carleigh Hager

Carleigh ha poi confessato di aver sempre vissuto nel timore del fidanzato, nonostante l’apparente vita felice di cui parlava sui social media. Adesso vorrebbe dare questo messaggio ad altre donne, perché non facciano il suo stesso errore: “Dovete dirlo a qualcuno, non siate imbarazzate. Non abbiate vergogna. Dovete dirlo a qualcuno, io ho rischiato di morire”.

 

Youtube/WTHR

Ryan si trova al momento in prigione, in attesa del processo e Carleigh e la sua famiglia possono tirare un sospiro di sollievo. È stata inoltre avviata una campagna di raccolta fondi sulla pagina di GoFundMe per sostenere le spese mediche della ragazza.

Youtube/WTHR

Grazie agli amici che hanno chiamato la polizia, Carleigh è ancora viva. Possiamo dire che sia una di quelle donne fortunate, riuscita a sopravvivere agli abusi domestici. Speriamo che la sua storia incoraggi altre vittime a uscire allo scoperto, prima che sia troppo tardi.

Youtube/WTHR

Potete riguardare l’intera storia in questo video in lingua inglese:

Fonte