Punta da una zanzara all’età di 13 anni, dopo 10 anni le amputano la gamba: ecco perchè

La punge una zanzara e i medici sono costretti ad amputarle la gamba, questa è la storia di Angharad Williams, gallese di 25 anni, ha subito un drastico intervento dopo quella che sembrava una semplice puntura avvenuta quando aveva solo 13 anni.

Subito dopo la puntura, Angharad, ha iniziato ad avere forti dolori alla caviglia, come riporta il Daily Mail, inizialmente sembrava una cosa da poco, ma quando la gamba ha iniziato a gonfiarsi in maniera spropositata ha deciso di recarsi al pronto soccorso.

Dopo averla sottoposta ad una visita approfondita, i medici le hanno diagnosticato un linfedema, condizione incurabile che provoca il gonfiore di alcuni tessuti del corpo e solitamente colpisce gli arti inferiori, proprio a causa della puntura di una zanzara. La situazione è andata peggiorando anno dopo anno, fino a quando i sanitari non hanno ritenuto, per salvarle la vita, necessario amputarle l’arto che aveva ormai superato i 12 chili di peso.

Leggi anche: 14enne nota una macchia sul collo: “È sporco?”. Ma dai medici la brutta notizia.

Punta da una zanzara all’età di 13 anni, dopo 10 anni le amputano la gamba: ecco perchè

Angharad Williams