Prova a riparare lo scarico difettoso, ma la mano resta incastrata, liberato dai pompieri

TRENTO. Fuori programma per i vigili del fuoco permanenti del capoluogo nella serata di domenica 25 novembre.

E’ successo intorno alle 18.30 in un appartamento in via dei Medici a Trento. Una mano bloccata nello scarico del sanitario e quindi la richiesta di soccorso.

Quando qualcosa va storto, la legge di Murphy insegna che può andare ancora peggio. Al centro della vicenda uno scarico difettoso che un uomo ha cercato di sistemare. Nel corso del lavoro però è rimasto incastrato con la mano e non riusciva più a liberarsi. A quel punto è stato lanciato l’allarme e sono intervenuti i vigili del fuoco.Un’operazione durata fortunatamente pochi minuti, ma comunque non semplice per delicatezza dell’intervento per liberare l’uomo senza arrecare danni o infortunarlo. 

Il “prigioniero” non ha riportato ferite e tutto si è risolto con qualche medicazione sul posto alla mano indolenzita.  

Fonte

0
0
0
Total
0
Leggi altro:
Ha 95 anni ma sembra un ragazzo: “Ho 3 orgasmi al giorno”. Ecco il suo segreto

Chiudi