Pitbull morde un malvivente che si era introdotto in casa, il giudice lo condanna all’eutanasia. Firmate la petizione contro questa ingiustizia

La vicenda che ha dell’incredibile arriva dal Brasile e precisamente dalla città di Paranà, e vede come protagonista un pitbull che ha soltanto avuto la “sfortuna” di difendere la sua casa e la sua famiglia da un malvivente.

Il ladro, conosciuto alle forze dell’ordine quale tale “Dezim”, si era intrufolato, scavalcando un muretto del giardino, nella proprietà dove viveva il cane, pensando di essere solo stava per introdursi furtivamente nell’appartamento, quando, all’improvviso si è trovato difronte l’animale che, allertato dai rumori, non ha fatto altro che svolgere il suo compito, si è scagliato sul malvivente per difendere la sua casa.

Il pitbull ha morso Dezim in varie parti del corpo, arrecandogli svariate ferite. L’uomo, per sua fortuna, è riuscito a liberarsi e a scappare scavalcando lo stesso muretto dal quale era entrato, si è recato all’ospedale per farsi medicare le ferite e come da prassi ha dovuto spiegare ai sanitari come se le era procurate.

L’uomo da buon malvivente ha rilasciato una versione molto discordante dalla realtà, infatti, ha dichiarato che si era introdotto nel giardino per recuperare un sandalo che gli era “accidentalmente” finito dall’altra parte del muro.

Ovviamente non poteva affermare di essersi intrufolato nella proprietà privata per rubare, nonostante nel quartiere fosse nota a tutti  la sua illecita attività. Inoltre basta analizzare la situazione per capire che l’uomo avrebbe dovuto usare le buone maniere, non che le più ovvie non era necessario affatto introdursi per conto proprio, sarebbe bastato bussare al citofono e chiedere ai proprietari di recuperargli il sandalo perduto.

Le sue assurde deposizioni hanno avuto due conseguenze terribili: la prima è che il criminale è stato lasciato in libertà e così può continuare indisturbato a rubare, la seconda è che il giudice Carlos Santos Filho che si è occupato della vicenda, ha sentenziato che il pitbull dovrà essere abbattuto, aggiungendo che “è un pericolo e una minaccia per l’integrità fisica delle persone”.

 

L’agghiacciante sentenza ha stabilito che l’animale è pericoloso, ma può essere una colpa l’aver difeso la sua casa?

Il proprietario ha cercato di difendere dinanzi al giudice il suo cane affermando non ha mai attaccato nessuno, che ha un carattere pacifico e che, in questo caso, ha agito così solo per difendere la sua casa.

Edivaldo, il proprietario del pitbull, sta lottando con l’appoggio del suo avvocato affinchè venga revocata l’assurda sentenza emessa contro il suo cane, una decisione senza senso.

L’unico ad aver infranto la legge è l’uomo che si è introdotto in una proprietà privata per “cercare un sandalo”.

Adesso Edivaldo sta cercando di raccogliere più firme possibili attraverso una petizione online, per salvare il suo cane. Aiutiamolo, firmiamo e condividiamo il più possibile.

Questo tipo di ingiustizie non devono avvenire. PER FIRMARE LA PETIZIONE CLICCATE QUI.

+++ Leggi anche: Ecco la legge che sta facendo discutere il mondo: A Montreal sono vietati i pitbull. Cosa ne pensate? +++

*****AVVISO AI LETTORI******  

Le news del mondo animale di Post Virale le trovate su Facebook (clicca qui) e su Instagram (clicca qui) 

*********************************