Pensavano di aver trovato una spiaggia nel bel mezzo dell’oceano, ma guardate cosa scoprono

L’equipaggio della barca Maiken stava navigando sul Pacifico, quando in lontananza nel bel mezzo dell’oceano avvistarono quella che, a prima vista, sembrava una spiaggia. Increduli da quanto i loro occhi stavano vedendo e consultate le mappe nautiche in loro possesso, che non indicavano la presenza di nessun tipo di affioramento in quel tratto di mare, decisero di avvicinarsi per capire meglio di che cosa si trattava.

Arrivati sul posto i marinai constatarono che la “spiaggia” galleggiante non era altro che una quantità enorme di pietra pomice, una roccia vulcanica così porosa che spesso galleggia sull’acqua.

Ad un tratto in lontananza sentirono un boato assordante e videro che l’acqua era letteralmente in uno stato di ebollizione. La presenza di pomice sulla superficie dell’acqua era dovuta a un vulcano sottomarino che aveva appena eruttato!

Poco dopo dalla superficie dell’acqua videro salire in cielo una colonna di fumo e cosa ancora più strabiliante scorsero quella che sembrava “terra”.

Questi uomini fortunati avevano appena assistito ad uno degli eventi più straordinari che il nostro pianeta può offrire, la nascita di una nuova isola. Era l’ultima cosa che l’equipaggio si aspettava di vedere, ma a volte si viene baciati dalla fortuna, assistere a un fenomeno come questo è qualcosa di molto raro.

Non perdetevi la straordinaria sequenza fotografica dell’incredibile evento.

Pensavano di aver trovato una spiaggia nel bel mezzo dell’oceano, ma guardate cosa scoprono