“Il mio ragazzo voleva una pausa di riflessione, io ho fatto sesso con 5 uomini. Ma adesso…”

La classica frase “ho bisogno di una pausa di riflessione”, nella maggior parte dei casi, può avere dei risultati catastrofici. Non fosse altro che quando, in amore, qualcosa si rompe è difficilissimo ricomporre i “cocci” e far tornare tutto come prima.

Esistono dei casi estremi dove la “pausa” viene considerata a tutti gli effetti come la fine della storia e si fanno cose delle quali poi ci si pente, come è successo ad una giovane ragazza di 23 anni che ha raccontato la sua storia nella consueta rubrica Dear Deidre, che si occupa di tematiche sentimentali, sul tabloid The Sun. La donna confessa che, in una pausa del suo rapporto, ha avuto rapporti con ben cinque ragazzi diversi, e adesso si sente in colpa.

“Ho conosciuto il mio ragazzo all’università – scrive – io ho 23 anni, lui 22. Siamo stati benissimo insieme, ma dopo la laurea, qualcosa è cambiato: abbiamo smesso di parlare, mi ha detto di avere problemi personali e che dovevamo lasciarci. Sono stata male: dal programmare il nostro futuro, il momento dopo ero rimasta sola.

donne pausa riflessione

I miei amici sono stati bravi a consolarmi e a incoraggiarmi a tornare a vivere la mia vita – continua – ho ripreso a uscire e a divertirmi. Una sera ho incontrato un ragazzo in un locale, abbiamo bevuto insieme, poi siamo andati a casa sua e abbiamo fatto sesso: io continuavo a pensare al mio ex, ma è stato bello sentire le sue braccia attorno a me. Lui era stato così freddo con me nell’ultimo periodo.

Quel ragazzo è stato solo il primo. Dopo di lui ce ne sono stati altri 4. Il sesso mi mancava, è bello sentirmi desiderata – conclude – poi il mio ex mi ha chiamato. Mi ha detto che gli dispiaceva, che sua madre è malata di cancro e che era troppo sconvolto per parlarne anche con me. Mi ha detto che gli sono mancata e che vuole che torniamo insieme, ma ora mi sento malissimo: lui non ha avuto nessun flirt, io ne ho avuti cinque e mi sento come se lo avessi tradito. Come posso andare avanti senza fargli del male? Non voglio perderlo ancora”.