Padre di due figli sta male dopo rapporto con la moglie. I medici dichiarano: “Era ancora vergine”

Notte da incubo per un uomo e una donna di Sant’Anastasia, in provincia di Napoli rispettivamente di 39 e 40 anni, e sposati da dieci con due figli. Durante un amplesso lui ha iniziato ad avere un’emorragia nelle parti intime, sembra a causa di un rapporto molto focoso e perché, sembra incredibile, lui era ancora vergine.

Colti dal panico hanno subito deciso di chiamare il 118 e farsi soccorrere da un’ambulanza partita dall’ospedale di Nola, nonostante stessero vivendo un momento molto delicato, ma soprattutto imbarazzante.

Una volta accorsi i sanitari la diagnosi ha sorpreso non poco la coppia. A causare la perdita di sangue è stata la rottura del frenulo, chiamato anche “filetto della verginità“. In genere la sua rottura avviene nella pubertà a seguito delle prime esperienze sessuali. Solo in alcuni casi, se il filetto è troppo spesso o corto, si deve ricorrere ad un  intervento chirurgico per assicurare una vita amorosa appagante e senza senza fastidi.

uomo vergine

“E’ incredibile scoprire di essere ancora vergine dopo due figli e un matrimonio decennale in cui non abbiamo mai risparmiato la passione”. Queste sono state le parole dell’uomo rilasciate a Il Gazzettino a conclusione della vicenda. Un gran spavento e un po’ di imbarazzo, ma fortunatamente nessuna conseguenza per i focosi amanti, che da oggi in poi potranno abbandonarsi al piacere con maggiore sicurezza ed “esperienza”.

Invece, come si è visto il lavoro dei medici, ed in particolare se si lavora nel pronto soccorso, può avere dei risvolti bizzarri o imbarazzanti come è accaduto per questa coppia campana. Ma hanno fatto decisamente di meglio in India perché due amanti sono rimasti incastrati per otto ore praticando una posizione molto complicata del kamasutra.