Padova, sale sul tetto di un treno per un selfie: 20enne resta folgorato

Era andato in stazione con un amico per realizzare una serie di “foto pericolose”. Il giovane è in fin di vita

Sta lottando tra la vita e la morte un ragazzo di 20 anni che, sabato 23 settembre, per scattare un banale selfie, è salito sul tetto del vagone di un treno ed è rimasto folgorato.

È successo a Villatora di Saonara, in provincia di Padova. Il ragazzo, colpito da una scarica di duemila volt, ora si trova in ospedale in prognosi riservata.

Il giovane padovano era andato in compagnia di un amico all’interporto di Padova per scattare qualche “foto pericolosa” da condividere sui social network.

Padova, sale sul tetto di un treno per un selfie: 20enne resta folgorato

La ricerca di “like” e il desiderio di apparire coraggioso hanno spinto il ragazzo a salire in cima al vagone di un treno, nonostante i cartelli segnalassero il pericolo di alta tensione.

Una volta sul tetto il 20enne è stato colpito da una scarica di 2mila volt ed è stramazzato al suolo privo di sensi. A chiamare i soccorsi è stato l’amico che era con lui. Ora il ragazzo è in ospedale in gravissime condizioni.

Daredevil selfie – E’ mancato poco dunque che il Deredevil selfie – la moda in voga tra i giovani di scattarsi foto in situazioni estreme – miettesse una nuova vittima.

Dal 2014 a oggi più di 150 persone nel mondo hanno perso la vita per immortalare lo scatto in cui stavano in piedi su una roccia sul mare oppure stavano fermi sui binari mentre era in arrivo un treno.

Lo scorso marzo, per esempio, aveva fatto scalpore il caso del tredicenne calabrese travolto da un treno in corsa nella stazione di Soverato. Era lì anche lui, come il 20enne padovano, per scattarsi un selfie.

Fonte: tgcom24

Leggi altro:
Punto da una zanzara inizia a trasformarsi come un elefante

Chiudi