Ecco perché non si dovrebbe mai portare il telefono con sé in bagno

Abitudine comune a molte persone è quella di portarsi qualcosa da leggere quando va in bagno ad espletare i propri bisogni fisiologici, in totale rilassatezza e privacy. La lettura della classica rivista è divenuta ormai obsoleta ed è stata sostituita dallo smartphone sul quale scorrere il proprio newsfeed, è diventata un’abitudine molto diffusa ma poco igienica.

A mettere in guardia sui rischi di non separarsi dallo smartphone nemmeno in “quei momenti” è stato uno studio di Charles Gerba, microbiologo presso l’Università dell’Arizona, che ha spiegato: “I servizi igienici sono pieni di germi, batteri e agenti patogeni – la maggior parte dei quali provenienti da feci”.

il telefono

Come è noto le superfici del bagno quali le maniglie delle porte, rotoli di carta igienica e rubinetti sono contaminati da milioni di batteri. Il telefono, quando viene utilizzato in bagno, viene facilmente a contatto con queste superfici contaminate e mentre la maggior parte delle persone ha la buona abitudine di lavarsi le mani dopo aver fatto i propri bisogni, questo non accade per il telefono, ed è qui che si accumulano e proliferano batteri e agenti patogeni pericolosi (Guarda questo tutorial su come creare una macchina a raggi UV con il tuo smartphone, potresti dare uno sguardo al wc di casa tua e vedere dove si annidano germi e batteri).

Diversi studi hanno dimostrato che la diffusione di E. coli, salmonellosi, epatite A, ma anche malattie come l’influenza possono essere ricondotte alla scarsa igiene nei bagni pubblici.

Vuoi sapere quali sono le cose più sporche che tocchi ogni giorno? Leggi questo articolo.

loading...