Nemmeno una paralisi cerebrale ha fermato quest’uomo: è diventato medico ed ora aiuta le persone meno fortunate

L’uomo in questione si chiama Juan Manuel Collazos, è originario di Cali, una città della Colombia. La sua vita è stata sempre in salita, fin dalla nascita quando gli fu diagnosticata l’ipossia, cioè una condizione di carenza dell’ossigeno a livello dei tessuti dell’organismo che gli ha causato una paralisi cerebrale.

Patologia gravissima e debilitante che però, non è certo riuscita a limitare le ambizioni e distruggere i sogni di Juan.

È indubbio che, le difficoltà, specie durante l’infanzia e l’adolescenza, non sono di certo mancate.

Gesti, che per noi sono semplici e naturali, come parlare, camminare ed anche mangiare, per Juan sono delle vere e proprie sfide.

Nonostante tutto ciò, grazie alla sua fervida intelligenza, al suo coraggio, alla sua enorme forza di volontà  e all’aiuto  di un caregiver, una persona che lo aiutava a svolgere movimenti e attività giorno per giorno, Juan ha intrapreso e portato a termine, con grande successo, gli studi conseguendo la Laurea in Medicina e a diventare dottore.

Ma non finisce qui.

 

Infatti, dopo la laurea, Juan non si è fermato, non si è accontentato del titolo appena conseguito ma è andato oltre, decidendo di proseguire nella carriera universitaria.

Si iscrive ad un master in Epidemiologia, che porta a termine con enorme successo.

Gli enormi sforzi di questo grande uomo hanno dato i loro frutti, oggi Juan lavora nel sociale, e si batte quotidianamente per far valere i diritti delle persone con disabilità e per migliorare le politiche pubbliche a loro dedicate.

La vita di Collazos non è fatta soltanto di studio, lavoro e attività sociale… Juan, contro ogni pronostico, infatti nessuno pensava che potesse avere una vita normale, è riuscito anche a metter su famiglia e che bella famiglia!

 

 

Sono queste le storie che dimostrano quanto sia importante credere nei propri sogni e cercare con tutte le forze di andare avanti per cercare di realizzarli, anche nei momenti e nelle condizioni più sfavorevoli.

Leggi altro:
Angelo avrà giustizia! I 4 ragazzi di Sangineto che tolsero la vita al cane andranno a processo e con grande sorpresa il loro avvocato dichiara che…

Chiudi