Mamma bagna il figlio di 9 mesi con la pompa e lui inizia a piangere: ecco il motivo choc

L’intenzione era quella di rinfrescare il proprio figliolo con un bagnetto, ma l’incauta mamma non aveva fatto i conti col fatto che la pompa d’irrigazione era stata sotto al sole per diverse ore.

L’acqua in essa contenuta, invece di essere fresca e rigenerante, era diventata bollente, tanto da ustionare il piccolo Nicholas Woodger, un bambino di soli 9 mesi nel 30% del suo delicato corpicino. Purtroppo per lui si tratta di ustione di secondo grado.

«L’ho sentito piangere», ha raccontato al Sun la mamma Dominique ancora sotto choc , «ma pensavo fosse un capriccio, non avrei mai immaginato che si stesse ustionando».

pompo ustiona figlio

La donna commentando l’accaduto precisa che l’ha subito portato in ospedale, e da qui sono scattate le indagini, anche se la polizia adesso ritiene che sia stato soltanto un brutto incidente e crede nella buona fede di Dominique. Hanno comunque voluto diramare una nota per avvertire la popolazione di fare molta attenzione se ci si dovesse trovare i casi simili,  perché la temperatura di una pompa sotto al sole può raggiungere anche i 66 °C.

«È stato terribile», ha concluso la mamma, «Era pieno di vesciche e la sua pelle cadeva a pezzi». Fortunatamente ora il bimbo non è in pericolo di vita ed è in fase di guarigione, anche se probabilmente le scottature lasceranno qualche segno.

Per alleviare un po’ il dispiacere per questa vicenda vi segnaliamo queste foto di bimbi capelloni che stanno facendo impazzire il web.