Ha mal di pancia e va in ospedale: i medici trovano una tazza nel suo retto

Una tazza dal diametro di 7 centimetri gli resta incastrata nel retto per due giorni fino a quando non decide di andare in ospedale.

Un uomo di 33 anni della Cina meridionale, è andato in pronto soccorso lamentando dolori addominali e dicendo di essere costipato da due giorni, dopo una serie di analisi e lastre i medici hanno individuato un corpo estraneo che causava il malessere.

Secondo quanto riporta il Daily Mail, per aiutare il paziente è stata necessaria un’operazione visto che la tazza in vetro, nel corso delle ore si era rotta e avrebbe potuto causare gravissime lacerazioni.

Ha mal di pancia e va in ospedale: i medici trovano una tazza nel suo retto

L’uomo ha confessato ai medici di avre provato più volte ad estrarre da solo il corpo estraneo e di aver atteso due giorni perché convinto che in qualche modo sarebbe riuscito ad espellerlo, ma solo quando ha realizzato che sarebbe potuta aggravarsi la situazione si è recato in ospedale.

L’uomo ha rischiato di morire per una peritonite o per infezione, fortunatamente l’operazione è andata a buon fine e tra qualche giornio sarà completamente guarito.

Il paziente si è comunque rifiutato di spiegare come il corpo estraneo sia finito nel suo retto.

Fonte