Il lavoro da 56mila euro l’anno che nessuno vuole. Ma c’è un motivo

“Cinque tate hanno lasciato il loro posto lo scorso anno, e ognuna ha riportato come ragione alcuni eventi soprannaturali”

Un annuncio di lavoro per cercare una tata non sembra cosa insolita: a meno che la candidata non si ritrovi a lavorare in una casa infestata dai fantasmi. Una famiglia scozzese ha offerto per lo spaventoso impiego un compenso molto elevato: 50mila sterline (più di 56mila euro).

Il compito della prescelta sarà quello di badare a due bambini, di cinque e sette anni e vivere insieme alla famiglia in quella che viene definita come una proprietà “adorabile, spaziosa, storica e con una vista spettacolare”. Se non fosse per quel piccolo particolare: gli spiriti.

Il lavoro da 56mila euro l'anno che nessuno vuole. Ma c'è un motivo

“Viviamo qui da quasi dieci anni – ha scritto la mamma nell’annuncio, apparso sul sito inglese Childcare.co.uk -. Ci hanno messo al corrente del fatto che fosse infestata quando abbiamo comprato la casa, ma abbiamo mantenuto la mente aperta e l’abbiamo presa nonostante tutto”.

“Cinque tate hanno lasciato il loro posto lo scorso anno, e ognuna ha citato degli incidenti soprannaturali come ragione, inclusi strani rumori, bicchieri rotti e mobili in movimento. Questo ovviamente ha comportato un periodo di grande sconvolgimento per i nostri figli”.

Proprio per ristabilire l’ordine nella vita dei piccoli, i genitori sono alla ricerca di una candidata coraggiosa: “Personalmente non abbiamo mai fatto esperienza di questi eventi soprannaturali, sembra che siano accaduti sempre quando eravamo fuori casa, ma siamo contenti di pagare un po’ di più dal momento che per noi conta davvero trovarci di fronte alla giusta persona”.

Come riporta il Telegraph, Richard Conway, CEO di Childcare.co.uk, avrebbe ammesso di essere rimasto stupito dall’annuncio: nonostante sia ogni giorno alle prese con centinaia di offerte di lavoro, questa – ha ammesso – è di certo una delle più strane e interessanti.

“In ogni caso – ha affermato il CEO – la famiglia ci ha assicurato che a nessuno è mai stato fatto del male nella casa”.

La futura tata, però, farebbe meglio a prepararsi ad ogni eventualità.

Fonte