Intasati 3 bagni con banconote da 500 euro. A Ginevra c’è un misterioso intasatore dei bagni pubblici.

Nelle ultime settimane le toilette del bagno di una banca di Ginevra, la UBS, e, pochi giorni dopo, quelle di tre ristoranti nelle vicinanze, sono stati intasati da un sabotatore misterioso che li ottura a forza di banconote da 500 euro.

Lo riporta Tribune de Genève segnalando che la Procura di Ginevra ha aperto un’inchiesta per capire da dove arriva il denaro.
Secondo la Tribune le banconote scoperte in fondo alle tazze rappresentano una somma di decine di migliaia di euro.

Secondo i primi elementi dell’inchiesta, i soldi sarebbero appartenuti “ad alcune donne spagnole che avevano depositato il malloppo in una cassaforte a Ginevra qualche anno fa”. La questione della legittimità di questi fondi non è ancora stata risolta.

Close-up of five hundred Euro banknotes

Perché hanno voluto liberarsene? Chi ha gettato i fasci di bigliettoni nei bagni dei bistrot? Mistero. L’avvocato delle ex proprietarie della somma non ha dato alcuna spiegazione. Avrebbe però pagato senza battere ciglio i danni: è stato infatti necessario rompere i sanitari per eliminare i preziosi ingorghi.

Questi ‘soldi sporchi’, nel senso più stretto del termine, hanno però fatto felice almeno una persona: un cliente di uno dei bistrot ginevrini ha in effetti recuperato alcune banconote.

Poi è andato in una Stazione di polizia per cercare di capire cosa poteva fare col bottino. Risposta: anche se degradate, le banconote vengono comunque accettate dalle banche nazionali e poi cambiate. E, a quanto pare, l’uomo ne può disporre liberamente.

Quando si dice pecunia non olet…

Fonte: businessinsider.com

Leggi altro:
Ecco il labrador con la vitiligine che aiuta i bambini con la stessa patologia a non sentirsi diversi

Chiudi