Insegna al suo cane a fare il saluto nazista e pubblica il video sul web, ora rischia il carcere

Pensava di fare una semplice bravata, invece è finito sotto processo. Mark Meehan, 30 anni, ha registrato un video in cui il cane Carlino della sua ragazza, Buddha, rispondeva a comandi come “gli ebrei in camera a gas” e “Heil”, alzando la zampa. La clip è diventata virale su Youtube e ha fatto più di 3 milioni di visualizzazioni, la polizia, però, quando ha visto il video lo ha arrestato per aver commesso un crimine d’odio razziale.

VIDEO: Il filmato pubblicato sul web da Meehan (clicca qui)

Il ragazzo, durante il processo, ha sostenuto che il video era stato fatto per infastidire la sua ragazza, ma il pm lo ha incriminato per aver violato il Communications Act, postando un video sui social media con un contenuto offensivo di natura “antisemita e razzista”, aggravato da pregiudizio religioso.

carlino

Il pm ha anche sostenuto che Meehan, che è stato sostenuto durante il processo da Tommy Robinson, l’ex leader di un gruppo di estrema destra inglese, avesse lasciato il video online in modo da canalizzare il traffico sugli altri video caricati sul suo profilo Youtube.

“Descrivere il video come comico non è una bacchetta magica. La corte ha considerato l’importanza della libertà di espressione, ma questa viene con delle responsabilità”, ha detto il pm O’Carroll, il quale ha definito l’imputato una persona “intelligente”, che “sapeva che il materiale era offensivo e perché lo era, ma lo ha girato ugualmente”.

cane nazista

La difesa, però, è stata accorata. Il difensore ha sostenuto che il video sia stato caricato erroneamente e diventato virale e che Meehan ha girato altri video successivi nel tentativo di spiegare la ragione del gesto. La sua fidanzata ha inoltre testimoniato che Meehan non ha mai avuto comportamenti antisemiti.

In difesa del giovane è intervenuto anche il comico ebreo David Badile, che ha chiesto l’assoluzione dicendo che “il video non è per tutti i gusti ma alcuni ne possono vedere il lato satirico. I giudici dovrebbero assolverlo anche solo per dimostrare che è il 2018 e non il 1984”.

cane saluto nazista

La questione è complicata perché mette a confronto due valori fondamentali: la libertà di espressione e la morale religiosa. Ora, Meehan è in attesa della sentenza e potrebbe essere condannato fino a sei mesi di carcere e al pagamento di una multa.

Fonte: Il Secolo XIX

0
0
0
Total
0
Leggi altro:
In stato vegetativo da 15 anni, resuscita con una cura rivoluzionaria
In stato vegetativo da 15 anni, resuscita con una cura rivoluzionaria

Chiudi