Giappone, la schiuma invade le strade dopo il terremoto

Nella regione di Kumamoto colpita per due giorni da significative scosse di terremoto, e precisamente nella città di Fukuoka, situata sulla costa settentrionale dell’isola di Kyūshū, si è formata qualcosa che a prima vista poteva sembrare neve ma in realtà è semplicemente schiuma.

La zona ha subito due scosse sismiche, la prima di 6.4 gradi, la seconda di 7.1. Fukuoka, fortunatamente, non ha riportato danni significativi, però nelle ore successive le sue strade si sono letteralmente coperte da una misteriosa schiuma bianca che ha subito invaso non solo le vie della cittadina, ma anche i vari social network nei quali si sono riversati fiumi di foto che ritraevano il curioso fenomeno.

L’ipotesi più accreditata è che il terremoto abbia causato la fuoriuscita di liquido da tubature sotterranee, portando alla formazione della densa coltre bianca. Il terremoto che ha colpito la regione ha causato decine di morti e ha lasciato più di 400mila case senza acqua e luce per diverse ore. Purtroppo il Giappone è un’area ad alto rischio sismico a causa della sua posizione geografica situata in prossimità dei confini delle maggiori placche tettoniche.

Dunque una schiuma che viene scambiata per neve, ma in quest’altra storia incredibile un dettaglio insignificante riesce a far scoprire un crimine singolare.

Giappone, la schiuma invade le strade dopo il terremoto