Figlio muore per droga, padre cerca gli spacciatori e si vendica così

Rob Bridge, un padre australiano, per “vendicare” la morte del figlio 16enne Preston, ucciso dalla droga, si è infiltrato tra gli spacciatori, andando fino in Cina per trattare coi “signori della droga”.

Ora grazie a Rob la polizia ha molto materiale in mano, e non avrà troppe difficoltà ad arrestare i criminali. Rob Bridge, un padre australiano, per “vendicare” la morte del figlio 16enne Preston, ucciso dalla droga, si è infiltrato tra gli spacciatori.

2C2A5A4000000578-3230044-image-a-1_1441930645205

Il suo lavoro da infiltrato ha avuto successo, al punto che Rob è andato fino a Hefei in Cina. Con il supporto del canale tv Channel Nine. Ai signori della droga ha fatto credere di…

Prev1 di 2Next

loading...
loading...