Mamma seda la crisi del figlio autistico al ristorante: alla cassa trova una sorpresa

WASHINGTON – Bella vicenda quella di una mamma che al momento di pagare il conto al ristorante riceve una splendida sorpresa. Siamo a Bainbridge Island, nello stato di Washington, e la donna protagonista della storia si chiama Lauren Copp Nordberg. 

Quando si è recata alla cassa per pagare la merenda consumata al tavolo con il figlio, le hanno detto che il conto era stato già saldato da una donna che l’aveva vista e aveva lasciato un biglietto per lei.

«Ti auguro una bellissima giornata. Stai facendo un lavoro meraviglioso! Dio ti benedica. Da una madre che sa».

Biglietto ad una mamma col figlio autistico

Una madre, evidentemente, alla quale non erano sfuggite le attenzioni amorevoli che Lauren aveva riservato al suo bimbo autistico di sei anni: quei piccoli grandi gesti quotidiani, che fa chi ha un familiare autistico, e che la maggior parte delle persone non coglie assolutamente, ma che un’anonima cliente del locale aveva riconosciuto e apprezzato. 

Lauren ha raccontato e condiviso il racconto del bel gesto su Facebook. Ha raccontato che subito dopo essere uscita dallo studio del dentista con il figlioletto Elliot, ha dovuto fare i conti con la promessa fattagli in precedenza: portarlo al Madison Diner a mangiare i suoi pancake preferiti. Forse non era stata un’idea geniale, visto che fino a pochi minuti prima erano stati sotto i ferri, ma ormai la promessa era stata fatta e le promesse fatte ai bambini si mantengono. Entrati nel locale si sono accomodati e hanno ordinato, ma subito dopo il bimbo si è accorto di aver dimenticato qualcosa a casa e in pochi secondi ha avuto una crisi.

Lauren Copp Nordberg

Il piccolo Elliot, come racconta abcNEWS, è rimasto per qualche minuto con lo sguardo assente e la mamma, non nuova alle crisi del figlioletto autistico, l’ha portato all’esterno del locale per farlo riprendere e per fare in modo che non disturbasse gli altri clienti. Quando ha visto arrivare la merenda al tavolo, l’ha riportato all’interno, e il bimbo, vedendo i suoi pancake preferiti, si è calmato e li ha mangiati, ma non era purtroppo finita in quanto il bambino ha avuto un’altra crisi.

Alla fine quando Lauren è andata alla cassa per pagare, Cyndi Moody, la proprietaria, le ha consegnato quel biglietto: una donna aveva già pagato il conto. «Grazie, chiunque tu sia – ha scritto Lauren nel post – Tu non sai quale differenza abbia fatto il tuo gesto». Cyndi Moody, dal canto suo, dice che Lauren non avrebbe potuto gestire meglio quella situazione. «È una madre stupefacente – racconta – Ero lì e ho assistito al tracollo di Elliot, e Lauren non avrebbe potuto gestirlo meglio. La vedo spesso al ristorante con i bambini, e lei è veramente una mamma incredibile. Sono orgogliosa di averli come clienti e amici».

Di persone sensibili e generose ce ne sono molte, per fortuna, come la cameriera di un locale che paga il conto ad una coppia dopo che aveva scoperto una cosa terribile.

loading...