Il fidanzato le dà un pugno in pancia e uccide il loro bambino, lei lo perdona: “Voglio stare con lui”

La picchia durante la gravidanza e uccide il loro bambino, ma lei vuole ancora stare insieme a lui. Katie Strawhorn ha testimoniato a favore di Jack Butterworth in tribunale, dopo che il ragazzo è finito a processo per averla picchiata mentre era in avanzato stato di gravidanza uccidendo il loro bambino morto dopo 5 giorni dal cesareo d’urgenza.

Il fidanzato le dà un pugno in pancia e uccide il loro bambino, lei lo perdona: "Voglio stare con lui"

Il giovane 18enne di Glasgow nega il tentato omicidio del figlio, come riporta anche il Daily Mirror, nonostante l’enorme tragedia, i due ragazzi avevano deciso di rimanere insieme anche dopo la morte di loro figlio. La ragazza è stata interrogata durante il processo dove ha ammesso: «È difficile, lo ammetto, ma non ho niente da dire contro di lui».

I due erano andati a vivere insieme dopo la notizia della gravidanza. La convivenza era diventata difficile e avevano spesso delle liti, durante una delle quali il giovane è esploso colpendola con un pugno sulla pancia.

Katie si è sentita male ed è stato necessario sottoporla ad un cesareo d’urgenza viste le gravi condizioni in cui stavano lei e il bimbo. Nonostante il dramma la ragazza ha scelto di continuare a stare insieme al suo fidanzato giustificandolo e dicendo che si è trattato di uno scatto d’ira.

Fonte: leggo.it

Leggi altro:
Appena vedrai queste foto t’innamorerai: Ora sappiamo com’è un cucciolo di un Rottweiler e di un Terrier

Chiudi