Ossessionato da fantasmi, mette telecamere in casa e scopre la compagna a letto col figlio

Un uomo di Hobart, in Tasmania, molto ossessionato dal paranormale e dall’idea di essere perseguitato dai fantasmi.

Non sentendosi tranquillo decide di nascondere delle telecamere in casa per riprendere tutte le attività paranormali.

Nelle registrazioni la sorpresa, i fantasmi non si sono presentati, in compenso ha potuto scoprire che la sua compagna, una donna australiana di 28 anni,  con la quale conviveva da 11 anni, era molto in confidenza con suo figlio minorenne.

La scena ripresa dalla telecamera non lascia dubbi,  la donna era così in confidenza che una volta entrata nella camera del figlio dopo aver scambiato poche parole si è ritrovata avvinghiata in una relazione piuttosto intima e piccante col giovane ragazzo.

Pare, inoltre, che non sia trattato di un caso isolato infatti, la donna sarebbe anche andata a far visita al figlio del compagno, che si era trasferito sulla costa ovest, rimanendo in hotel con lui per un’intera settimana.

fantasmi

La compagna dell’uomo, accusata di aver fatto sesso con un minore, ha cercato di giustificarsi adducendo di non conoscere l’età del ragazzo e di essere convinta che, nel suo paese, l’età del consenso ad avere un rapporto sessuale fosse di 16 anni, purtroppo per lei i conti non tornano perché in Tasmania si è consenziente a 17 anni.

Naturalmente la vicenda riportata da Blitz Quotidiano è finita in tribunale, dove sono emersi altri piccanti incontri tra i due, ora la parola passa al giudice per la condanna che merita.

loading...
loading...