L’esperto di intossicazioni alimentari svela: “Questi sono i 6 cibi che non dovete mangiare”

Mangiare sano, è quanto sentiamo sempre più spesso ripetere dalle persone, ormai sempre più preoccupate degli effetti nocivi che hanno, certi cibi, sulla nostra salute.

Ma alla fine sappiamo veramente cosa significhi mangiare sano? Nell’immaginario collettivo si pensa che i cibi che intossicano l’organismo siano i cosiddetti “cibi spazzatura”, quelli dei famosissimi fast food, o i cibi molto elaborati.

Ma spesso non è così, c’è molta più probabilità di intossicarsi con i cibi considerati “sani”, quali le insalate, i germogli di soia e i succhi di frutta grezzi. A spiegarlo è Bill Marler, un avvocato specializzato in casi di intossicazione alimentare, e che ha ottenuto risarcimenti per ben $ 600,000 (780mila euro) per i suoi clienti. Grazie alla sua esperienza l’avvocato ha rivelato i primi sei alimenti che non mangerebbe neanche sotto tortura in un articolo pubblicato su Food Poisoning Journal.

Ed ecco quali sono i 6 cibi che non dovete mangiare:

1. Insalata in busta

Immagine 1 di 6

Potrebbe sembrare più igienica di quella fresca da lavare, e invece è stata già maneggiata da molte persone, e questo aumenta il rischio di intossicazione. Marler ha spiegato: "La evito come la peste. Siamo abituati alla comodità, ma a volte penso che non valga il rischio".

Non sappiamo se questi cibi siano sani, ma sono delle vere e proprie opere d’arte che sarebbe un peccato mangiarle.