Esperimento Shock: Ecco cosa accade alle donne che non si struccano prima di andare a dormire

Lo sanno tutte le donne: prima di andare a dormire bisogna struccarsi, anche se si è stanche morte e gli occhi non vogliono proprio restare aperti, perché lasciare il trucco per tutta la notte non fa assolutamente bene alla pelle. Una ricerca effettuata recentemente, ha rivelato che una donna su tre dice di andare a dormire un paio di volte a settimana, senza struccarsi, malgrado sapesse che questa cattiva abitudine non aiuta la pelle.

Ma quanto male fa e che danni può provocare alla pelle il non struccarsi prima di infilarsi sotto le coperte?

È quello che si è chiesta anche Anna, una reporter del Dailymail on line, e l’unico modo per scoprirlo è stato quello di sperimentarlo sulla propria pelle, così ha provato a non togliersi il make up non solo per una sera, ma per un mese intero.
Per trenta giorni non ha usato nessun prodotto struccante o detergente, ha soltanto lavato superficialmente, al mattino, il viso sotto la doccia, e ha riapplicato il trucco sui resti di quello del giorno prima.

ANNA PURSGLOVE

Al fine di essere più chiara, precisa e obiettiva possibile nel mostrare i cambiamenti subiti dalla sua pelle, la donna si è recata presso uno studio estetico che le ha analizzato l’epidermide con una speciale telecamera 3D, in modo da mostrare una mappa dettagliata della pigmentazione, della circolazione, dei pori e delle rughe. La mappatura è stata poi messa a confronto con quelle standard per una donna di 40 anni come Anna, infine, le è stato assegnato un punteggio. Le è stata, inoltre, misurata anche l’idratazione della pelle del viso in varie zone.

Durante l’esperimento, Anna ha continuato a truccarsi sempre allo stesso modo, usando del fondotinta, un eyeliner e un rossetto. La donna ha dichiarato che non è stato semplice non ricorrere a nessun prodotto detergente, soprattutto dopo aver passato intere giornate nello smog di Londra o dopo aver utilizzato la metropolitana.

La mattina dopo, la federa portava i segni del trucco e dello sporco, gli occhi erano appiccicosi e pruriginosi. Ma nonostante ciò Anna ha continuato imperterrita nel suo esperimento giorno dopo giorno. Una lavata veloce, un po’ di crema idratante e via con un altro strato di trucco.
Dopo appena tre giorni aveva sviluppato delle piccole cisti bianche intorno alle ciglia e la pelle appariva secca e disidratata, gli amici le facevano notare che aveva un aspetto stanco, per non dire orribile.
Guardando più da vicino, con uno specchio ad ingrandimento, si poteva notare che la pelle era diventata traballante e grumosa, inoltre, il fondotinta, durante l’applicazione, sembrava aderire in modo disomogeneo, seccandosi e formando delle crepe sulla pelle.

È  stata durissima, ha confessato Anna, arrivare alla fine, anche perché temeva di provocare dei seri danni all’epidermide e alle ciglia che sembrava si staccassero più facilmente. Le labbra diventavano sempre più secche e iniziavano a formarsi delle piccole rughe agli angoli della bocca. Aveva chiuso tutti i pori sulla pelle del naso e le palpebre erano rosse e gonfie. Al trentesimo giorno la donna si è di nuovo recata al centro estetico per effettuare nuovamente tutti i test e scoprire…

Continua a leggere e scopri il risultato dell’esperimento shock…

Continua a leggere…

Prev1 di 2Next

loading...