Ecco sette segnali che ti avvisano che devi bere urgentemente più acqua durante il giorno

Bere almeno 2 litri di acqua al giorno, possibilmente pura ossia senza ricorrere a bevande, succhi, ecc.., è una pratica salutare che tutti conoscono o che dovrebbero conoscere. Specialmente per le persone anziane che molto spesso non avvertono lo stimolo della sete, e dunque ingeriscono pochi liquidi nel corso della giornata.

Ma perché è così importante bere? Intanto una buona idratazione regola la temperatura corporea, migliora la digestione e favorisce l’espulsione delle scorie, o delle tossine come spesso si dice, dal proprio corpo. Quando il nostro organismo non ha acqua a sufficienza ci lancia alcuni segnali che non dovrebbero essere trascurati. Vediamo quali sono, ovviamente con l’avvertenza che queste informazioni non si sostituiscono in nessun modo al parere medico, ma forniscono solo un quadro generale di quello che potrebbe succedere.

segnali-per-reidratazione

Ecco sette segnali che ti avvisano che devi bere urgentemente più acqua durante il giorno

  1. Fare poca pipì: in genere le persone sane che bevono abbastanza ricorrono al bagno 6 o 7 volte al giorno. Anche se non c’è un numero preciso -perché lo stimolo urinario dipende da tanti fattori- se si urina solo 2 o 3 volte questo potrebbe essere il segnale che qualcosa va cambiato. Perché si deve fare tanta pipì? Per aiutare i reni a espellere le sostanze tossiche dal corpo. Se hanno poca acqua vanno in stress e si possono avere anche delle infezioni o anche problemi più gravi in casi estremi.
  2. Pelle secca: anche una pelle liscia e vellutata ha bisogno di acqua. Se vi accorgete di avere sempre una pelle secca è perché forse state bevendo poco. Chiaramente, se il problema persiste anche dopo un reintegro di liquidi potrebbe essere il caso di consultare un dermatologo.
  3. Mal di testa: la disidratazione provoca anche delle emicranie, leggermente diverse dal classico mal di testa perché si ha la sensazione che aumentino quando camminiamo, oppure ad esempio quando si sale o si scendono le scale avvertiamo un dolore più intenso.
  4. La secchezza della bocca: l’avere poca saliva è un sintomo facilmente riconducibile alla mancanza di acqua. Questo potrebbe dare dei fastidi al cavo orale e alla gola e se trascurato a lungo arrivare ad avere scompensi più preoccupanti come le infezioni.
  5. Colore delle urine: deve essere di chiaro. Se si beve poco o si va poco spesso in bagno le urine potrebbero essere molto più scure, avvertendoci che i nostri reni non stanno operando in maniera corretta.
  6. La fame: spesso viene consigliato, soprattutto per le persone che tendono ad ingerire troppi alimenti, di bere un bicchiere d’acqua prima dei pasti o anche dopo in modo da smorzare una fame eccessiva.
  7. Vertigini: anche i giramenti di testa, specie quelli che avvengono quando facciamo dei bruschi movimenti, potrebbero essere dovuti a una poca idratazione.

Infine è bene sapere che la disidratazione cronica, ossia il fatto che il nostro organismo ormai si è così abituato ad avere pochi liquidi che non ci avverte più con lo stimolo della seta, potrebbe causare, come si accennava poc’anzi, problemi anche più gravi nel lungo periodo: infezioni alle vie urinarie, invecchiamento precoce, colesterolo alto, ansia, ecc… Allora adesso vi è venuta un po’ più di sete?

++Leggi anche: Gli 8 sintomi «banali» che possono nascondere seri problemi di salute

loading...