I posti più sicuri in caso di incidenti su aerei, autobus e treno? Ecco quali scegliere

Se  ci si mette in viaggio il mezzo più sicuro è certamente l’aereo seguito a poca distanza dal treno. Infatti la probabilità di avere un incidente è di 1 su 8000, mentre se si utilizza l’auto sale a 1 su 112, 1 su 700 se si cammina a piedi, e infine 1 su 900 se si gira in moto.

Quello che ci fa preoccupare quando scegliamo di viaggiare con un aeromobile è che in caso di incidenti, o meglio di schianti, il tasso di mortalità si avvicina ovviamente al 100%. Questo fa si che tante persone siano letteralmente terrorizzate quando viaggiano in aereo.

Ma allora esiste un posto nel quale sedersi dove si ha più chance di sopravvivere? Secondo il professor Ed Galea dell’Università di Greenwich, uno dei maggiori esperti della sicurezza aerea, esiste. Infatti studiando oltre 2000 rapporti di sopravvissuti ha concluso che i posti centrali delle file posteriori hanno una più bassa percentuale di morte, il 28%. Al contrario, chi sceglie le file centrali corrispondenti alle ali e alla parte anteriore dell’aereo, si ha un tasso di mortalità pari al 48% .

C’è da dire che gli studi sono abbastanza controversi. Infatti è facile documentarsi e trovare statistiche che in qualche modo si contraddicono tra di loro. Quello che è certo è che spesso il comportamento dei passeggeri può essere determinanti e, ovviamente, se questi si trovano in prossimità delle uscite di emergenza in caso di incendi o di ammaraggi.

Ad esempio il professore ci avverte che  “La cosa più importante è mantenere il busto più possibile verso il basso, limitando così l’effetto “coltello a serramanico” tipico dei forti impatti”. Oppure contare quante file di posti ci separano dalla prima uscita di emergenza, perché in caso di incendio si sa con certezza dove andare.

Insomma, sembra che siano più le azioni e le attenzioni alla sicurezza che il numero del sedile ad essere rilevanti.

Anche per i viaggi in autobus il sedersi nelle file centrali verso il corridoio ci darà un maggiore tasso di sopravvivenza, anche se sarà determinante il modo in cui il mezzo impatterà. In questo senso le file dietro il conducente sono da preferire giacché, in caso di urto frontale, l’autista cercherà di salvare prima sé stesso.

Se si opta per il treno gli incidenti sono molto meno probabili e le statistiche dicono che è quasi sicuro come l’aereo. Tuttavia se si scelgono le carrozza centrali si aumenta la probabilità di sopravvivenza a causa del fatto che in caso di urti le carrozze in testa faranno un po’ da cuscino. Anche qui valgono gli stessi principi detti in precedenza per i posti situati nel corridoio.

La macchina non fa eccezione. Considerando che i sedili anteriori sono i più esposti a crash frontali e che le portiere sono anche molto vulnerabili, il posto più sicuro in una macchina è di nuovo al centro e nella parte posteriore, a patto però che si usino le cinture di sicurezza.

++Leggi anche: Questo asfalto super assorbente cambierà la sicurezza stradale per sempre

I posti più sicuri in caso di incidenti su aerei, autobus e treno? Ecco quali scegliere

#1 Secondo il professor Ed Galea dell’Università di Greenwich i posti più sicuri in un aereo sono quelli delle file centrali verso la coda dell’aereo

1

#2 Per gli autobus i posti peggiori sono le prime e le ultime file

2

 

#3 In treno bisogna scegliere le carrozze centrali e possibilmente i posti che danno verso il corridoio

3

 

#4 Anche per l’automobile i posti a sedere posteriori (e soprattutto quello centrale lontano dalle portiere) sono quelli più sicuri, a patto che si usino le cinture di sicurezza ben allacciate

4

loading...