La commessa ruba, il titolare la scopre e invece di licenziarla le aumenta lo stipendio

AREZZO – Il titolare di un negozio, insospettito dai numerosi ammanchi di cassa, decide di vederci chiaro, ingaggia un investigatore privato e grazie alle telecamere nascoste installate nell’esercizio commerciale e ai pedinamenti sorprende, con le mani nel sacco, una sua commessa nell’atto di versare in banca i 200 euro appena sottratti.

La donna, sorpresa a rubare parte dell’incasso della giornata, in lacrime spiega i motivi che l’hanno portata ad attuare l’infame gesto: “L’ho fatto per i miei figli, sono disperata, mio marito ha perso il lavoro da un anno”, spiega La Nazione.

La reazione del titolare, che ha compreso il forte disagio della sua dipendente, è clamorosa, infatti, invece di licenziarla l’ha addirittura perdonata e non solo, le ha aumentato lo stipendio di 150 euro al mese.

titolare del negozio

In questo momento di forte crisi economica che stiamo vivendo, con sempre più famiglie costrette a fare i salti mortali per arrivare a fine mese, il gesto di questo commerciante ci fa sperare in un futuro migliore ma solo se siamo noi a migliorare le cose.

Di persone dal cuore d’oro per fortuna ce ne sono molte, come dei clienti di un locale che sentendo una cameriera lamentarsi delle sue precarie condizioni economiche le lasciano una generosa mancia.