In coma per 8 mesi col fidanzato accanto a lei, al risveglio la scioccante verità

Quella che vi raccontiamo è una storia che ha dell’incredibile, una donna cinese di nome Lin Yingying a seguito di un’aggressione ha riportato diverse fratture e traumi ed è rimasta in coma per ben 8 mesi, il suo fidanzato l’ha vegliata giorno e notte per tutto questo tempo, ma quella che sembra essere una grande storia d’amore in realtà è una storia di violenza.

Quando la donna si è svegliata ha visto accanto a sé il suo uomo, Liu Fenghe e i medici le hanno raccontato che è stato sempre con lui, ma quando ha iniziato a riprendersi Lin ha raccontato come erano andate veramente le cose:

coma

su quel letto ce l’aveva messa proprio il fidanzato a seguito di una violenta aggressione.

Secondo Mashable l’uomo avrebbe iniziato a picchiarla brutalmente dopo che lei aveva lasciato che il pane bruciasse nel forno. Uno scatto d’ira immotivato che l’ha ridotta in fin di vita, Lin ha anche confessato che non era il primo episodio di violenza ma che l’aveva già picchiata altre volte.

Finalmente, dopo anni di violenze, la donna è riuscita a denunciare il suo carnefice.

Dopo diversi anni di solitudine incontra l’uomo della sua vita, lo sposa ma dopo il matrimonio la sconvolgente verità…

loading...
loading...