Bimba legata ad una roccia dalla mamma: “Sono costretta a farlo, ecco perchè…”

La piccola Shivani, di appena 15 mesi, ogni giorno resta legata con la caviglia, per ore, ad una roccia e a legarla è la mamma stessa, non per un atto di crudeltà ma soltanto a causa della povertà.

Ebbene si, viste le condizioni di povertà in cui versa la sua famiglia, Sarta Kalara è costretta a portare con se ogni giorno la bimba al lavoro. La donna lavora per l’azienda che si occupa di installare i cavi dell’energia elettrica, e per ben 8 ore sposta pietre e scava buche, ma non sapendo dove lasciare la sua figlioletta e non avendo denaro a sufficienza per lasciarla ad una baby sitter, la porta con se e la lega ad una roccia onde evitare che si allontani o si faccia male accidentalmente.

Bimba legata ad una roccia dalla mamma: "Sono costretta a farlo, ecco perchè..."

Shivani però, in questo modo, è costretta a restare ore e ore immobile tra i detriti e sotto il sole cocente. «Non ho altra scelta, lo faccio per la sua sicurezza», ha dichiarato la mamma come riporta Metro, «Non ho nessuno a cui affidarla. Così la lego in modo che non arrivi sulla strada».

Quello che più colpisce e indigna di questa storia è che quello della bimba non è l’unico caso registrato nel paese a causa della carenza di infrastrutture e della povertà.

Bimba legata ad una roccia dalla mamma: “Sono costretta a farlo, ecco perchè…”

Shivani