In Italia i cani sono costretti al gelo. Noi vi mostriamo un posto dove tutto ciò non esiste, un posto da prendere come esempio…

Poche ore fa abbiamo lanciato l’appello affinchè qualche anima pia potesse dare riparo e un po’ di calore umano ai poveri cani di Amatrice e delle zone terremotate. La foto che mostrava la disperazione di quei poveri animali acciambellati senza alcun riparo sotto la neve, ha fatto presto il giro del web e speriamo con tutto il cuore che qualche persona di buona volontà e di buon cuore si sia adoperato, nel suo piccolo, al fine di alleviare le sofferenze anche soltanto di uno di loro.

Oggi, invece, ci siamo imbattuti in una foto scattata in questi giorni di grande gelo che è diventata virale in brevissimo tempo, arriva dalla Turchia ed è un’immagine di una umanità pazzesca.

Queste foto perché ci danno molto su cui riflettere e ci mostrano che c’è ancora un briciolo di speranza in un mondo che va sempre più verso l’oblio.

Ecco l’immagine di cui stavamo parlando e desideriamo che la guardiate attentamente:

È stata scattata qualche notte fa nel centro commerciale Atrium Bakirkoy di Istanbul. Dopo la chiusura dell’attività, i responsabili della struttura e il grande cuore di tutti i negozianti, hanno aperto le porte a tutti i cani randagi della città, affinchè potessero trovare un posto caldo e confortevole dove passare la notte, in modo tale da ripararsi dalla forte ondata di gelo che in questi giorni sta mettendo a rischio la loro salute.

Hanno preparato numerosi giacigli, li hanno muniti di calde e morbide coperte e hanno provveduto a lasciargli cibo e acqua a sufficienza per tutta la notte. La foto sta facendo il giro del mondo e soprattutto sta conquistando migliaia di cuori.

Per fortuna nel mondo c’è ancora tanta brava gente.

Condividete questa fantastica storia!

+++ Leggi anche: L’idea geniale di quest’uomo potrebbe salvare la vita di moltissimi pelosetti. Provate a farlo anche voi +++

*****AVVISO AI LETTORI******  

Le news del mondo animale di Post Virale le trovate su Facebook (clicca qui) e su Instagram (clicca qui) 

*********************************

loading...