Favola nel canile di Monza: Pitbull adottato dopo 10 anni. Ecco la storia di Shara

Finalmente ha avuto un lieto fine la storia di Shara, che ha trascorso quasi tutta la sua esistenza, ben 10 anni, tra un canile e l’altro, senza mai avere la fortuna di essere adottata e vivere con una famiglia da amare e che la ami, probabilmente a causa della sua razza, infatti, la dolce Shara è una pitbull.

Ma, come si dice, la speranza è l’ultima a morire e così è arrivato, anche per lei, il momento di essere adottata. I suoi nuovi padroni, Paola e Alex, le hanno dato finalmente quel calore che tanto agognava.

La storia di Shara comincia nell’aprile del 2007. Avvistata per le vie di Caponago, viene sottratta al vagabondaggio e trasferita alla ‘Ca’ San Marco’ di Vimercate, dove resta per un breve periodo dando inizio al suo lungo peregrinare tra le strutture specializzate, finchè non viene inserita nel ‘Progetto Famiglia a Distanza’.

pitbull-adottato

Un’opportunità datale grazie alla sua docilità. Questa iniziativa le consente una maggiore visibilità, che le permette di incontrare Paola e Alex che inizialmente optano per l’adozione a distanza, ripromettendosi però di portarla via non appena la loro nuova casa sarà pronta.

Detto fatto, al termine dei lavori la coppia torna a prendere Shara, che così può lasciare per sempre la vita del canile.

Dopo 10 anni di canile alle spalle, per Shara, non sarà affatto semplice abbandonarsi all’amore di queste due splendide persone ma le premesse che ciò avvenga ci sono tutte.

Ecco le sensazioni di Paola su Shara e la nuova “vita a tre”:

“Quando il mio ragazzo mi portò al canile di Monza ho visto Shara, così triste e spenta, mi ha fatto tanta tenerezza. Mi sono innamorata della sua faccina. Ho aderito al Progetto Famiglia a Distanza perché abitavo ancora con mia madre e avevo anche un altro cane. L’idea era di adottarla a distanza, fino a quando non sarei andata a convivere con il mio ragazzo. Appena la nostra casa è stata pronta abbiamo deciso di portarla a casa con noi. Si comporta benissimo. Mangia, ci fa le feste quando torniamo a casa, è veramente un cane d’oro. Tutti mi dicono di non viziarla. Lei ha ormai 10 anni. Realisticamente parlando non può avere una vita così tanto lunga, quindi perché non viziarla? Ora sta bene, è felice e non voglio che si ricordi del tempo, troppo tempo passato in un box. Voglio che quando arriverà il momento si ricordi di quanto è stata amata”.

loading...