Addio calvizie, scoperto un metodo per far ricrescere i capelli

Pare che una nuova sostanza potrebbe contrastare la caduta dei capelli. Ma iniziamo parlando di Alopecia, diradamento dei capelli, caduta dei capelli. Insomma in una sola parola, calvizie! Un problema che riguarda tantissime persone, di tutte le età sia di sesso femminile sia quello maschile.

Una vera rogna con cui combattere, e che spesso fa abbattere moralmente la maggior parte delle persone. La perdita dei capelli, soprattutto per chi tiene tanto alla propria folta chioma, può diventare un trauma. Ma da oggi si può dire addio calvizie, perché è stato scoperto un metodo per far ricrescere i capelli.

I numeri della calvizie

Quasi un uomo su due in Italia soffre di calvizia. Gli ultimi studi e ricerche hanno stilato una classifica dei paesi con più uomini calvi e l’Italia è sul podio, al terzo gradino. Più del 39% degli uomini italiani sono calvi o si stanno avviando ad esserlo in futuro. Si calcola che in Italia siano oltre i 7 milioni e mezzo gli uomini colpiti da alopecia e calvizie. Non va meglio per le donne, sono sei milioni coloro che soffrono di diradamento e caduta dei capelli.

La scoperta

I ricercatori di HairClinic hanno scoperto che l’insulina favorisce la ricrescita dei capelli. Sì, proprio l’insulina. Si tratta di quell’ormone generato dal nostro pancreas che da oggi potrebbe cambiare la vita di tutte le persone che soffrono di calvizie. L’insulina fino ad oggi era considerata un ormone capace di controllare i livelli di zuccheri nel sangue e per questo ritenuta fondamentale per curare la malattie del diabete. Ma dopo i risultati della ricerca dell’HairClinic l’insulina può diventare manna dal cielo anche per chi è calvo e perde capelli. 

Il protocollo bSBS

I ricercatori di HairClinic, ovvero la massima istituzione a livello mondiale in materia di cure alle calvizie, ha pubblicato il Protocollo di medicina rigenerativa bSBS. E’ un trattamento che agisce sul doppio binario della lotta alla caduta dei capelli e allo stesso tempo aiuta a aumentare la crescita di capelli in zone del cuoio capelluto interessate dalla caduta. “Aggiungere l’insulina ai follicoli del cuoio capelluto ancora reattivi favorisce la ricrescita dei capelli”, hanno detto gli scienziati. 

Come funziona

Secondo il protocollo varato da HairClinic occorre isolare le cellule più attive presenti nel sangue e prelevarle. Successivamente queste cellule verranno miscelate in laboratorio all’insulina. L’ultimo passaggio consiste nell’iniezione di questo mix nelle zone della testa colpite dalla caduta dei capelli e dall’alopecia.

Così facendo in quella zona dovrebbero rigenerarsi i nostri capelli. Per ora i risultati sono buoni e la riduzione di calvizie e alopecia è soddisfacente. 

Il farmaco è l’ultima spiaggia…

Ad oggi il farmaco che può aiutare chi soffre di calvizie è la finasteride. Il farmaco riduce la produzione del diidrotestosterone e stoppa la caduta del capello consentendo di non arrivare alla sua miniaturizzazione. Il trattamento è di lunga durata ma già dal quarto mese si intravedono i primi risultati con blocco della caduta del capello e un aumento del suo spessore. Poi infine l’ultima spiaggia è sempre quella della trapianto di capelli che in Italia si aggira intorno ad un costo di 7mila euro mentre ultimamente sul web vengono proposti pacchetti viaggio più trapianto in Turchia alla cifra intorno ai 2mila euro ma le garanzie sono poche. 

 

0
0
0
Total
0
Leggi altro:
dieta per dimagrimento
3 metodi per dimagrire in un mese

Chiudi